Bologna - Ditta CEI - Tastiera elettronica

60f6ddcb3c12a10007f18447

Bologna - Ditta CEI - Tastiera elettronica

Inventario
FF 3461-018

Notizie storico artistiche

Data della ripresa
1962 post
Oggetto
Negativo
Materia e tecnica
gelatina bromuro d'argento/ vetro
Misure immagine (in cm; hxb)
24x18
Indicazione di colore
B/N
Fondo/Raggruppamento
Soggetto o iconografia
Industria musicale - Strumenti musicali - Strumenti a tastiera elettronici - Starmaster - Bauer - CEI - Bologna
Bibliografia
Pezzella Letizia, Fototecnica Artigiana e Fototecnica Bolognese. Industria, artigianato e commercio nel fondo fotografico del Museo del Patrimonio industriale, in "Scuola officina", n. 2, luglio-dicembre 2007, pp. 4-7
Note
La CEI fu fondata alla fine degli anni '50 da Sauro Borghi e Roberto Carroli, già fondatori nel 1947 della Site (Società Impianti Telefonici ed Elettrici). L'azienda inizialmente di dedicò alla produzione di colorimetri per poi passare allo sviluppo di radio e giradischi portatili. A partire dal 1962 si concentrò sulla produzione di organi elettronici professionali di alta qualità e di alcuni sintetizzatori di tipo semi-modulare, presso il nuovo stabilimento di Via del Tuscolano 15, con un certo successo commerciale anche in altri paesi europei. La società fu liquidata nella prima metà degli anni '70 e l'immobile fu ceduto alla S.p.a. Site che vi stabilì la propria Direzione Generale. Il servizio comprende 22 negativi: in massima parte si tratta di tastiere completate da una ripresa della sede aziendale e da due immagini con un complesso musicale.