Bozzetto per gli affreschi della cupola di San Luca

60edd2fd1d69f70008f10def

Bozzetto per gli affreschi della cupola di San Luca

Inventario
M1503 (rep.3/695)
Categoria:

Notizie storico artistiche

Datazione
Firma
Firmato.
Tecnica e supporto
Tempera con tracce di matita nera su tela.
Misure foglio (in mm)
570 x 840
Notizie storico critiche
Allievo del padre Amos e dello scultore senese Tito Sarrocchi, Giuseppe Cassioli si è distinto sia come pittore che come sculture tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo. Espose per la prima volta alla Promotrice di Firenze del 1884, partecipando anche alle esposizioni successive del 1885 e del 1886. Con il padre, nel 1885 ha lavorato per la decorazione della sala monumentale del Palazzo Pubblico di Siena. Dedicatosi quindi soprattutto alla scultura, in essa diede le sue prove più significative. In particolare, si ricorda il suo impegno per la decorazione della porta destra della Cattedrale di Santa Maria del Fiore a Firenze. A Bologna Cassioli ha lavorato oltre che per il Santuario della Madonna di San Luca - come testimoniano i due bozzetti appartenenti alle Collezioni d’arte della Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna – anche per il palazzo Arcivescovile, la chiesa metropolitana di San Pietro e la Basilica di Santa Maria ai Servi.
Soggetto o iconografia
Bozzetto preparatorio per la Cupola della Basilica di San Luca. La decorazione rappresenta l'invocazione alla Madonna regina della pace e il pontefice Benedetto XV (già arcivescovo di Bologna) che implora la pace, rappresentato in basso circondato dalla sua corte.
Bibliografia
F. Varignana (a cura di), Le Collezioni della Cassa di Risparmio in Bologna - I disegni 3. dal paesaggio romantico alla veduta urbana, Bologna 1977.