Dioscoride Vitali. Busto realizzato dallo scultore Arturo Colombarini

60f6db2a3c12a10007f16d58

Dioscoride Vitali. Busto realizzato dallo scultore Arturo Colombarini

Inventario
BRI 01980
Autore:
Categoria:

Notizie storico artistiche

Luogo e anno di edizione
Bologna, s.d. (1906?)
Data della ripresa
1906 (?)
Oggetto
Positivo
Forma Specifica dell'Oggetto
cartolina-ricordo
Orientamento
verticale
Misure immagine (in cm; hxb)
14x9
Indicazione di colore
b/n
Iscrizioni
Nell'angolo inferiore destro del recto compare una sigla con le lettere A e L intrecciate. Tale sigla potrebbe far risalire all'autore della ripresa. Inoltre si legge il nome dell'autore della scultura (Arturo Colombarini) e la scritta: "A / Dioscoride Vitali / sommo / nelle discipline chimico-farmaceutiche / gli studenti della Scuola di Farmacia / dell'anno scolastico 1905-1906 / offrono / nel giorno XIV Gennaio MCMVI"
Fondo/Raggruppamento
Soggetto o iconografia
Dioscoride Vitali. Busto realizzato dallo scultore Arturo Colombarini
Note
Dioscoride Vitali fu chimico farmaceutico e tossicologo. Nacque a Cortemaggiore (Piacenza) nel 1832 e morì a Venezia il 1° marzo 1917. Prese parte alla guerra di Crimea e fu volontario con Garibaldi; dopo la pace di Villafranca fu nominato farmacista dell'ospedale di Piacenza iniziando ivi la sua attività scientifica nel campo della chimica farmaceutica e della tossicologia; alla morte di F. Selmi fu chiamato alla cattedra di chimica farmaceutica dell'Università di Bologna. Al suo nome sono legati due metodi: uno per il riconoscimento del cloroformio, l'altro per la dimostrazione del pus con la tintura di guaiaco.