Eustachio Zanotti

60f415616e15f700077d63d3

Eustachio Zanotti

Inventario
F31150
Autore:
Categoria:

Notizie storico artistiche

Inventore
Bramanti
Disegnatore
Bramanti
Luogo e anno di edizione
Bologna, XVIII sec.
Tecnica e supporto
Puntinato
Misure foglio (in mm)
290 x 211
Fondo/Raggruppamento
Notizie storico critiche
Eustachio Zanotti (Bologna, 1709-1782). Figlio del pittore e storico Gian Pietro, partecipò all'avventura intellettuale costituita dalle Accademie scientifiche bolognesi del XVIII secolo e, in particolare, all'Istituto delle Scienze voluto dal Conte Luigi Ferdinando Marsigli. Allievo di Eustachio Manfredi, a soli vent'anni era già assistente alla Specola di Bologna. Alla morte del maestro (1739), gli succedette alla direzione dell'osservatorio e ne continuò l'attività, pubblicando tre volumi di Effemeridi bolognesi in collaborazione con gli assistenti Petronio Matteucci e Gabriele Brunelli. Con i nuovi strumenti che giunsero alla Specola nel 1741, effettuò numerose osservazioni del Sole, della Luna, dei Pianeti e di Comete che furono pubblicate negli atti di Accademie italiane ed estere.