Frontespizio per la Gerusalemme liberata di Torquato Tasso con le figure di Bernardo Castello

60f415606e15f700077d54f3

Frontespizio per la Gerusalemme liberata di Torquato Tasso con le figure di Bernardo Castello

 Genera il pdf
Inventario
4651
Categoria:

Notizie storico artistiche

Inventore
Carracci Agostino
Disegnatore
Carracci Agostino
Luogo e anno di edizione
Genova 1590
Tecnica e supporto
Bulino
Misure foglio (in mm)
241 x 169
Misure battuta (in mm)
235 x 162
Misure immagine (in mm)
234 x 157
Iscrizioni incise
verso: CRB 4651/Timbro della Cassa di Risparmio di Bologna con all'interno il n. 43 Ca cancellato in calligrafia antica: La Gerusalemme Liberata fu pubblicata nell'anno 1574. Ella è un poema regolarmente e strettamente epico in tutta la sua costruzione, e adorno di tutte le bellezze, che appartengono a questa specie di componimento
Notizie storico critiche
Frontespizio della prima edizione illustrata della Gerusalemme Liberata di Torquato Tasso. Ogni canto era preceduto da una tavola incisa tratta da disegni eseguiti nel 1586 da Bernardo Castello (Genova 1557 - 1629), la maggior parte dei quali è tutt'oggi conservata nel gabinetto Disegni e Stampe di Palazzo Rosso a Genova e nella Galleria Regionale di Palazzo Albatellis di Palermo. Le tavole furono incise da Agostio Carracci (tavole premesse ai canti: VI, VII, VIII, X, XII, XVI, XVII, XIX, XX) e Giacomo Franco (1550 - 1620) (I, II, III, IV, V, IX, XI, XIII, XIV, XV, XVIII). Le incisioni devono essere state eseguite da Agostino tra il 1586, data di esecuzione dei disegni e il 2 aprile 1590 data apposta nella dedica del volume. Calvesi e Casale hanno attribuito ad Agostino anche i capilettera xilografici e i fregi del libro , tuttavia senza poter fare il raffronto con altre sue xilografie la proposta è difficilmente accettabile. Giacomo Franco fu editore oltre che artista, attivo a Venezia, pubblicò sei incisioni di Agostino Carracci nel corso degli anni Ottanta. E' ritenuto generalmente probabile che Agostino abbia ricevuto la commissione proprio da Franco mentre si trovava a Venezia nel 1588-89. Castello disegnò altre due serie di tavole per le edizioni genovesi del 1604 e 1617 incise da Camillo Cungi e stampate entrambe da Giuseppe Pavoni. I disegni dell'edizione del 1617 probabilmente attraverso la mediazione grafica di Cungi sono alla base delle traduzioni incisorie di Carlo Bagnini per Lo Tasso napoletano; zoè la Gierosalemme Liberata de lo sio Torquato...Napole a la Stamparia de Iacovo Raillardo..1689 e di Giacomo Leonardis per il Goffredo, ovvero Gerusalemme liberata di Torquato Tasso...in Venezia presso Antonio Groppo, 1760-1761. Nel catalogo Fasella risulta che l'incisione fu valutata £ 50 DISEGNI PREPARATORI Bernardo Castello. Galleria Regionale della Sicilia, Palazzo Albatellis, Palermo.
Soggetto o iconografia
Frontespizio per la Gerusalemme Liberata illustrata da Bernardo Castello e incisa da Agostino Carracci: Porta con due colonne ioniche, nel timpano è incastonato un medaglione col ritratto del Tasso circondato da due putti. Sotto la veduta del poro di Genova.
Bibliografia
G. P. Bellori, Le vite de' pittori, scultori ed architetti moderni...Roma 1672, p. 116 C. C. Malvasia, La Felsina Pittrice, 1678, ed cons. 1841, I, pp. 81 - 82. M. Oretti, Notizie dei Professori del disegno, cioè dei pittori, scultori ed architetti bolognesi e de' forestieri di quella scuola, Bologna Biblioteca dell'Archiginnasio, ms, senza data B. 125 III, p. 825-827 G. Gori Gandellini, Notizia istoriche degl'intagliatori. Opera di Gio. Gori Gandellini Sanese, Siena, presso Vincenzo Pazzini Carli e figli, 1771, vol.I, p. 317 Heinecken, Dictionnaire des artistes, dont nous avons des estampes, avec une notice détaillèes de leurs aovrages gravé. Tome troisieme contenent les lettres Bla-Caz, A. Leipzig, chez Jean Gottlob Immanuel Breitkopf, 1789, vol. III, p. 637, n.4 A. Bartsch, Le Peintre Graveur, Vienne 1818, XVIII vol., p. 135, n. 182 Ch. Le Blanc, Manuel de l'amateur d'estampes, contenant ..Tom. I, 1854, p. 603, nn. 151 - 160. J.G.T. Graesse, Trésor de livres rares et precieux ou nouveau dictionnaire bibliographique contenant plus de cent mille articles de livres rares, curieux et recherché, Milano 1950, IV, p. 32 - 33 M. Calvesi, V. Casale, Le incisioni dei Carracci, Roma,1965, p. 43, n. 145. R. Mortimer, Harvard College Library. Department of printing and graphic arts. Catalogue of books and manuscript. Part II, Cambridge 1974, pp. 681 - 683, n. 494 The Illustrated Bartsch, Italian Master of the sixteenth century. Edited by Diane De Grazia Bohlin, New York 1980, p. 222, n. 182(135) D. De Grazia, le stampe dei Carracci con i disegni, le incisioni, le copie e i dipinti connessi. catalogo Critico. edizione italiana riveduta e aumentata tradotta e curata da Antonio Boschetto, Bologna 1984, p. 161, n. 155 (182) Zappella, Il ritratto nel libro italiano del cinquecento, Milano 1988, I vol., pp. 116,184 The Illustrated Bartsch, Italian Master of the sixteenth century, Agostino Carracci. By Babette Bohn. New York, 1995, 39 (1 Comm.), p. 245, n. 3901.163 A. Emiliani, G. Venturi, Tiziano e i pittori del parlar disgiunto. Un laboratorio tra le arti sorelle, Venezia 1997, p.107, n.(6) R. Cristofori, Agostino Annibale e Ludovico Carracci, Le stampe della Biblioteca palatina di Parma, Bologna 2005, p. 209 - 221, 116 - 125.