Giulio Cesare Croce

60f415616e15f700077d640e

Giulio Cesare Croce

Inventario
F31214
Categoria:

Notizie storico artistiche

Inventore
Carracci Agostino (Bologna 1556 - 1602)
Disegnatore
Carracci Agostino (Bologna 1556 - 1602)
Luogo e anno di edizione
(Bologna dopo il 1608)
Tecnica e supporto
Bulino
Misure foglio (in mm)
209 x 141
Iscrizioni incise

Fondo/Raggruppamento
Notizie storico critiche
L'incisione rappresenta lo scrittore Giulio Cesare Croce (1550 - 1609), conosciuto soprattutto per i suoi "Le sottilissime astuzie di Bertoldo" "Le piacevoli e ridicolose semplicit di Bertoldino", oltre che per i suoi numerosi scritti in dialetto bolognese. Lo stile realistico di Croce è stato paragonato dalla critica alle contemporanee ricerche in senso naturalistico dei Carracci, coi quali lo scrittore ebbe una stretta relazione come dimostra la dedica che fece ad Agostino di un suo scritto. L'esemplare della Cassa di Risparmio ritenuto originale di Agostino da Babette Bohn che lo pubblicò nel 1995 (The Illustrated Bartsch, Italian Master of the sixteenth century, Agostino Carracci, Babette Bohn, New York, 1995, 39 (1 Comm.), p.203- 204, n. 3901.149) è caratterizzato da un tratto del bulino molto fresco e arioso tipico di Agostino Carracci attorno alla seconda metà degli anni ottanta del Cinquecento. Lo stile potrebbe essere accostato ad opere come il frontespizio della Vita di Cosimo de Medici pubblicato nel 1586. Il ritratto del letterato doveva ornare uno dei frontespizi dei lavori di Cesare Croce, Bohn non ha tuttavia individuato alcun esemplare analogo tra gli scritti conosciuti di Croce Spyke (The Illustrated Bartsch, Italian Master of the seventeenth century, J.T. Spike, New York, 1982, 43 (part 3), p. 154, n. 124 (384) attribuisce un esemplare analogo a Mattioli, dal Bertoldo Bertoldino e Cacasenno, 1736. COPIE: C1. Anonimo (sec. XVI - XVII); xilografia nello stesso verso dell'originale. mm. 82 x 64, in Descrittione della vita del Croce con una esortazione fatta da esso, da varij animali ne' loro linguaggi, à douer lasciar da parte la poesia et il vero indice di tutte le opere di detto autore..in Bologna per li er. del Cochi, Con licenza de Superiori, dopo il 1608. (Parma BPP, BB. X. 25856) C2. Lodovico Mattioli (1662 - 1747) attr., bulino. mm. 105 x 78 (ovale), Pubblicata in: Bertoldo con Bertoldino e Cacasenno in ottava rima con argomenti, allegorie, annotazioni, e figure di rame in Bologna : Nella stamperia di Lelio dalla Volpe. Con Licenza De' Superiori 1736. (Parma BPP, BB. III 26967, e BPP, Fondo Palatino 11600) C3. Giuseppe Cantarelli (attivo 1701 - 1744). acquaforte. mm. 110 x 61. In basso in un cartiglio: Giulio Cesare Croci detto dalla Lira . Sotto monogramma GC (Giuseppe Coatarelli ). In: Bertoldo con Bertoldino e Cacasenno in ottava rima con argomenti, e figure in rame. In Bologna per Lelio dalla Volpe. Con licenza de' Superiori 1736. (Parma BPP Fondo Palatino 6299). Copia in 12° dell'esemplare inciso da Agostino, mediata attraverso la prova di Mattioli. C4. Anonimo veneto (secolo XVIII 1.a metà). Xilografia. mm. 72 x 61. Attorno all'ovale scritta: Giulio Cesare Croce detto dalla Lira Bolognese. In Bertoldo con Bertoldino e Cacasenno in ottava rima con argomenti, allegorie, annotazioni, e figure di rame. In Venezia:presso Francesco Storti in merceria all'insegna della fortezza, con licenza de' superiori, e privilegio 1737. (Parma BPP CC X 27301). Copia in 8° dell'esemplare inciso da Agostino mediato attraverso l'incisione di Giuseppe Cantarelli dell'edizione in 12° curata dai della Volpe. C5. Anonimo veneto (secolo XVIII 2.a metà) acquaforte. mm 127 x 73. attorno all'ovale scritta: Giulio Cesare Croce detto dalla Lira Bologn. In Bertoldo Bertoldino e Cacasenno. In Venezia. per Agostino Saviolj con licenza de Superiori, 1772. Copia del ritratto di Agostino della Fondazione mediato attraverso l'ncisione intagliata da Giusppe Cantarelli per l'edizione in 12° curata da della Volpe. C6. Hans Olchz (sec. XVII) bulino. mm 04 x 79. Attorno all'ovale scritta: Giulio Cesare Croce detto dalla Lira , Hans Olschz Salisburg F. Copia fedele dell'esemplare della fondazione ascritto da Bohn ad Agostino Carracci.


Bibliografia
The Illustrated Bartsch, Italian Master of the seventeenth century, J.T. Spike, New York, 1982, 43 (part 3), p. 154, n. 124 (384) (attr a L. Mattioli); The Illustrated Bartsch, Italian Master of the sixteenth century, Agostino Carracci, Babette Bohn, New York, 1995, 39 (1 Comm.), p.219, n. 3901.154 R. Cristofori, Agostino Annibale e Ludovico Carracci, Le stampe della Biblioteca palatina di Parma, Bologna 2005, p. 177 - 181.