La nonna al lavoro

60f699323c12a10007f11983

La nonna al lavoro

Inventario
BETT. 114
Categoria:

Notizie storico artistiche

Data della ripresa
secondo decennio sec. XX°
Oggetto
Positivo
Materia e tecnica
gelatina ai sali d'argento su carta baritata
Misure immagine (in cm; hxb)
30x24
Indicazione di colore
b/n
Fondo/Raggruppamento
Soggetto o iconografia
La nonna al lavoro
Note
La totale mancanza di scritte e di punti di riferimento noti, non consente di riconoscere a pieno il luogo ove è avvenuto lo scatto. La anziana signora ritratta mentre fila parrebbe essere la stessa che compare nella fotografia contrassegnata con il n. inv. BETT. 086. Il fuso è uno strumento che permette di filare a mano. La filatura si ottiene con la torcitura di fibre tessili in modo da trasformare un ammasso di fibre in un filato.
Il fuso veniva generalmente usato insieme alla conocchia o rocca, bastone a cui veniva legato l'ammasso di fibre da filare, tradizionalmente lana, lino e canapa. La filatura è stata per millenni incombenza femminile. Con tutte le fasi della lavorazione delle fibre -dalla preistoria alla rivoluzione industriale- ha occupato una grossa parte del lavoro domestico, tanto che l'accoppiata rocca e fuso era compresa nella dote di una sposa. La vecchietta qui ritratta, inoltre, non poteva certo più andare a compiere lavori nei campi, pertanto, nel dedicarsi a questa attività ritrovava una sua dignità e contribuiva comunque al bilancio famigliare.