Nino Bertocchi - Neve in collina - olio su tela e cartone, 1952

60f6ddcc3c12a10007f192a9

Nino Bertocchi - Neve in collina - olio su tela e cartone, 1952

Inventario
FF 2736-003

Notizie storico artistiche

Datazione
Oggetto
Negativo
Materia e tecnica
gelatina bromuro d'argento/ vetro
Misure immagine (in cm; hxb)
18x24
Indicazione di colore
B/N
Fondo/Raggruppamento
Soggetto o iconografia
Arte - Pittura - Pittura a olio - Artisti - Pittori - Bertocchi, Nino
Bibliografia
Pezzella Letizia, Fototecnica Artigiana e Fototecnica Bolognese. Industria, artigianato e commercio nel fondo fotografico del Museo del Patrimonio industriale, in "Scuola officina", n. 2, luglio-dicembre 2007, pp. 4-7; Nino Bertocchi, 1900-1956 (a cura di Beatrice Buscaroli Fabbri), Casalecchio di Reno 1992; Nino Bertocchi (1900-1956) : l'opera dipinta, disegnata, incisa e scritta (a cura di Beatrice Buscaroli Fabbri); Bologna 2006
Note
Nino (Giuseppe) Bertocchi (Bologna 1900-1956). Nel 1923 si laurea in ingegneria civile pur coltivando la grande passione per la pittura. Autodidatta, formatosi sui dipinti di Courbet e Cézanne, segue la vocazione artistica partecipando a numerose esposizioni nazionali e internazionali, (Biennali del 1930, '32, '36, '48, '50 e Quadriennali del 1931, '35, '47). Durante la seconda guerra mondiale si ritira insieme alla moglie Renata e alla cognata Lea Colliva (pittrice di grande talento) sulle colline presso Monzuno, nella Villa dell’Ospitale, un antico monastero adibito a rifugio e punto di ristoro. Dedito soprattutto alla pittura di paesaggio dal 1940 è titolare della cattedra di scenografia all'Accademia di belle arti di Bologna, dove insegna fino all'anno della morte, che lo colse quasi improvvisa a Monzuno il 23 giugno 1956. Affiancò all'attività pittorica quella di scrittore e critico d’arte, collaborando con quotidiani, periodici e pubblicando alcune importanti monografie, tra tutte citiamo quella su Luigi Bertelli, che aveva influenzato il suo stile e la predilezione per il paesaggio naturalistico. Dal 2011 la Fondazione Pinacoteca-archivio Bertocchi Colliva di Monzuno conserva le opere dei due artisti e la documentazione del loro lavoro così strettamente legato a quei luoghi. Il fondo Fototecnica conserva solo due scatole di lastre relative a quest'artista che documentano parte della sua produzione pittorica.