Parole in libertà (Bombardamento sola igiene)

60e84f18e3e2f0000732d723

Parole in libertà (Bombardamento sola igiene)

 Genera il pdf

Notizie storico artistiche

Datazione
Firma
Firmato
Tecnica e supporto
Inchiostro e collage su carta
Misure (in cm)
31x42; con cornice: 61,5x85,5x6
Iscrizioni
In basso a destra: "Parole in libertà di Marinetti".
Notizie storico critiche
Con l'invenzione delle "parolibere", come questa datata 1915, Marinetti rivoluziona drasticamente il modo di comunicare con un linguaggio a metà tra scrittura e opera d'arte. Anticipa la poesia visiva abolendo il tradizionale modo di scrivere lineare, distruggendo la sintassi, la punteggiatura, usando parole "libere", onomatopeiche, graficamente tese a rafforzarne il significato.
Soggetto o iconografia
Collage su carta con segni neri a forma di ferro di cavallo che dall'alto piovono a terra, su un articolo di giornale, dove sono elencate tutte le ragioni per le quali si poteva essere esentati dalla chiamata sotto le armi, provocando esplosioni: "bum" "bum" "bum". A sinistra si legge: "boooombooommbaaaardaamento boooombaaardamento bombardamento SOLA IGIENE". Al centro "riformati per:"..."
Bibliografia
P. Hulten (a cura di), Futurismo e Futurismi, Venezia, 1986; M. Gazzotti, J. Trolp (a cura di), La parola nell'arte: ricerche d'avanguardia nel '900, Milano 2007; L. Sansone, F. T. Marinetti = futurismo, Milano 2009; M. Gazzotti, A. Villari (a cura di) Futurismo e Dada : da Marinetti a Tzara, Cinisello Balsamo 2009; M. Nottoli, in Antico e Moderno, Bologna 2014, pp. 218-219; M. S. Cardulli in Secessione e Avanguardia, Milano 2014, pp. 240-241; F. Mazzocca, F. Leone (a cura di), La Grande Guerra - Arte e artisti al fronte, Milano 2015, p. 86; War is over?, (a cura di A. Tecce, M. Tarantino), Genova 2018, p. 159; E. Michaud, La fin du salut par l'image, Paris 2020, fig.18;
Mostre
Futurismo e futurismi (Venezia, 1986); La parola nell'arte. Ricerche d'avanguardia nel '900 (Rovereto, 2007-2008); F.T. Marinetti = futurismo (Milano, 2009); Futurismo e Dada (Mantova, 2009-10); Secessione e Avanguardia (Roma, 2014-15); La Grande Guerra (Milano, 2015); War is over? (Ravenna, 2018);