Piatto poli-lobato di Colle Ameno

60e86ba7e3e2f0000732e7ed

Piatto poli-lobato di Colle Ameno

Inventario
M32257
Autore:

Notizie storico artistiche

Datazione
Tecnica e supporto
Ceramica policroma
Misure (in cm)
diam. 37,2
Iscrizioni
Sul retro Marca di Colle Ameno 1768
Notizie storico critiche
Grande piatto/vassoio marcato e datato: unico esemplare noto, nella produzione di Colle Ameno, con una tale inequivocabile documentazione.
La fornace di colle Ameno fu attiva poco più di un decennio, dal 1758 circa fino al 1763 - 65, per riprendere un anno dopo la morte del marchese senatore Filippo Carlo Ghisilieri (1706-1765) per solo un anno. La data, 1768 è quella della trasformazione della fornace in Osteria, posteriore di due anni alla morte del marchese Ghisilieri. Sembra quasi che si sia voluto documentare in questo vassoio la fine di un'esperienza.
Anche il decoro trasmette un'atmosfera di decadenza non avvertita negli altri esemplari. La colonna su cui è posto il vaso si sgretola, come il muretto sottostante.
Descrizione
Grande vassoio prodotto a stampo. Apodo a larga tesa piatta con bordo centinato e rialzato. Contorno a polilobi regolari o centinati. Decoro a giardino con colonna e uccello in monocromo blu.
Bibliografia
P. Paci, La fabbrica di maioliche nel Settecento a Colle Ameno, in Al sas: storia natura cultura, anno XX, I semestre 2019, pp. 16-36; P. Paci, Due maioliche di Colle Ameno, in Al Sas Storia Natura cultura, Anno XVI 2016, 34, pp. 98-107; G. Asioli Martini (a cura di), Da Giuseppe a Leopoldo Finck, Bologna 2000, p.92, cat. 16; G. Bertocchi, F. Liverani, Ceramiche bolognesi del Settecento, Bologna 1981, tav.13 (menzionato come piatto)
Mostre
G. Asioli Martini (a cura di), Da Giuseppe a Leopoldo Finck, Bologna 2000, San Giorgio in Poggiale, 1-26 novembre 2000, p.92, cat. 16