Santa Maria Maddalena

60f415606e15f700077d50af

Santa Maria Maddalena

Inventario
4626
Categoria:

Notizie storico artistiche

Inventore
Carracci Agostino
Disegnatore
Carracci Agostino
Luogo e anno di edizione
Roma 1581 ca. (?)
Tecnica e supporto
Bulino
Misure foglio (in mm)
121 x 89
Misure immagine (in mm)
112 x 88
Iscrizioni incise
verso: crb 4626 Fs
Notizie storico critiche
Bartsch riteneva che questa incisione e altre tre con soggetto affine (Santa Lucia, Santa Giustina da Padova, Santa Maddalena) fossero state realizzate da Agostino nel periodo giovanile. Bodmer le datò al 1581, tale datazione è accettata dalla critica contemporanea in ragione della vicinanza di queste quattro stampe con i cosiddetti dieci "Santini", realizzati da Agostino durante il suo primo soggiorno romano, avvenuto prima del viaggio a Venezia in cui il suo stile si modificherà sotto l'influenza degli artisti veneti e della loro attenzione agli effetti atmosferici. Altre caratteristiche di questa fase giovanile sono la semplificazione del tratto, che non si sofferma nella descrizione dei dettagli, la "tranquillità d'espressione" e una certa difficoltà nella resa anatomica delle braccia e delle mani. Queste Sante di carattere popolare furono assai apprezzate dal pubblico e vennero ripubblicate in un terzo stato alla metà del Settecento dall'editore bolognese Luigi Guidotti. L'esemplare della Fondazione, non citato da De Grazia e Bohn, è un primo stato e pur essendo danneggiato da chiazze scure mostra un segno fresco e vivace. Nel catalogo redatto da Cesare Fasella esso venne valutato £ 50. STATI: S1. In basso lungo il margine: S. MARIA MADDALENA (Bassano, Berlino, Bologna PN 2026, FCRB 4626, Cambridge UK, Dresda, Londra, Milano, New York, Parigi, Parma 2728 e altri) S2. Aggiunto lungo il margine: Guidotti for. / in Bologna (Baltimora, Brema, Milano, Philadelphia)
Bibliografia
C. C. Malvasia, La Felsina Pittrice, 1678, ed cons. 1841, I, p. 84. M. Oretti, Notizie dei Professori del disegno, cioè dei pittori, scultori ed architetti bolognesi e de' forestieri di quella scuola, Bologna Biblioteca dell'Archiginnasio, ms, senza data B. 125 III,pp. 838 Heinecken, Dictionnaire des artistes, dont nous avons des estampes, avec une notice détaillèes de leurs aovrages gravé. Tome troisieme contenent les lettres Bla-Caz. A. Leipzig, chez Jean Gottlob Immanuel Breitkopf, 1789, p. 636, n. 59. A. Bartsch, Le Peintre Graveur, Vienne 1818, XVIII vol., p. 78, n. 81 Ch. Le Blanc, Manuel de l'amateur d'estampes, contenant ..., Tom. I, 1854, p. 601, n. 82 G.K. Nagler, Die monogrammisten und diejeningen und unbekannnten Kunstler aller Sculen...I, Monaco 1858, p.575, n. 1380(4) E. Bodmer, Die Entwicklung der Stechkunst des Agostino Caracci, "Die Graphischen Kunste 4, 1939 p. 138 M. Calvesi, V. Casale, Le incisioni dei Carracci, Roma,1965, p. 29, n. 57 G. Gaeta Bertelà (a cura di), Pinacoteca Nazionale d i Bologna. Gabinetto disegni e stampe. Incisori bolognesi ed emiliani del sec. XVII., Bologna 1973, n.201, 201a The Illustrated Bartsch, Italian Master of the sixteenth century. Edited by Diane De Grazia Bohlin, New York 1980, p.122, , n. 81 (78) D. De Grazia, le stampe dei Carracci con i disegni , le incisioni, le copie e i dipinti connessi. catalogo Critico. edizione italiana riveduta e aumentata tradotta e curata da Antonio Boschetto. Bologna 1984 (National Gallery of art; Washington; Pinacoteca Nazionale, Bologna, p.102, n. 53 (80) The Illustrated Bartsch, Italian Master of the sixteenth century, By Babette Bohn. New York, 1995, 39 (1 Comm.), p. 68, n. 3901.037 S1. Z. Davoli, La raccolta di Stampe "Angelo Davoli". Catalogo generale con la collaborazione di Chiara Panizzi, Volume secondo (Bip - Car). Reggio Emilia 1996, Vol. II, p.298, n. 7267. Beccaria, Aggiunte ai cataloghi, in "Grafica d'arte. Rivista di storia dell'incisione antica e moderna e storia del disegno", anno XIV, aprile-giugno 2002, p. 41 R. Cristofori, Agostino Annibale e Ludovico Carracci, Le stampe della Biblioteca palatina di Parma, Bologna 2005, p. 23-25, n. 18 - 21