Adorazione dei pastori

60f415606e15f700077d5250

Adorazione dei pastori

Inventario
4828
Categoria:

Notizie storico artistiche

Inventore
Carracci Annibale
Disegnatore
Gianni
Tecnica e supporto
Acquaforte e bulino
Misure foglio (in mm)
380 x 303
Misure immagine (in mm)
368 x 297
Iscrizioni incise
verso in alto a sinistra: marca della Cassa di Risparmio di Bologna con all'interno il n. 374 Ca cancellato CRB 4828
Notizie storico critiche
Questa incisione è tratta da un dipinto, datato tra il 1597 e il 1598, originariamente conservato in collezione Ludovisi, che già all'epoca di Malvasia era stato trasferito in Francia dove, nel 1684, dopo vari passaggi, fu donato a Luigi XIV. Dal Louvre passò infine nel 1892 al Museo di Orléans dove si trova tuttora. Del dipinto si conoscono varie traduzioni tutte piuttosto antiche. L'esemplare in esame, caratterizzato da una notevole qualità, è quasi certamente ottocentesco (la mancanza di una valutazione di Fasella, si deve probabilmente al fatto che esso faceva parte dei materiali di studio e repertorio) e viene ad aggiungersi a quelle sino ad ora repertoriate. E' probabile che Forster sia da identificarsi con François incisore nato in Svizzera nel 1790, ma naturalizzato francese morto a Parigi nel 1872 uno degli incisori più noti del suo tempo. COPIE DEL DIPINTO DI ANNIBALE: Pietro Sante Bartoli (Perugia 1615 ca - Roma 1700) Anonimo (secolo XVII) Charles Normand (Goyencourt 1764 - Parigi 1840) *Lips e Forster
Soggetto o iconografia
La Madonna con San Giuseppe e i pastori in adorazione del Bambin Gesù, sullo sfondo la capanna e in cielo angeli musicanti
Bibliografia
inedito