Catafalco per i funerali di G.B. Martini

60f415616e15f700077d66cf

Catafalco per i funerali di G.B. Martini

Inventario
M10201
Categoria:

Notizie storico artistiche

Inventore
Fiandrini Benedetto
Disegnatore
Fiandrini Benedetto
Luogo e anno di edizione
1784
Tecnica e supporto
Acquatinta
Misure foglio (in mm)
374x240
Iscrizioni incise
In basso a penna antica: Invenzione di Benedetto Fiandrini Bolognese Monaco Cassinese di Praglia e socio dell'Accademia dell'Istituto delle arti e scienze di Bologna
Notizie storico critiche
Benedetto Fiandrini è da identificarsi verosimilmente con il monaco citato e lodato in diversi volumi settecenteschi per la sua attività di archivista. Si occupò di diverse biblioteche religiose (quali il convento benedettino di Praglia, quello e archivi privati. (Pel faustissimo ristabilimento dell'insigne Ordine benedettino casinese nel ..; Della biblioteca di S. Giustina di Padova. Dissertazione storica con note ..); fu cultore d'architettura e d'arte e si dilettava anche di disegno e incisione come attesta oltre all'incisione in esame, un'altra rafigurante la prima idea della facciata della chiesa di S. Agostino di Piacenza de' Canonici Lateranesi (1786)
Padre Martini, morì nel 1784, all'età di 78 anni, gli vennero fatti magnifici funerali, in cui venne eseguita una messa da requiem composta da Zanotti. Il 2 dicembre dello stesso anno, i membri dell'Accademia Filarmonica di Bologna, riuniti con gli allievi dell'illustre maestro, organizzarono un servizio funebre nella chiesa dei canonici di San Giovanni in monte, nel corso del quale si cantò una messa composta da tredici maestri di cappella membri dell'accademia.