Cesare Gennari

60f415616e15f700077d6470

Cesare Gennari

Inventario
F31328
Autore:
Categoria:

Notizie storico artistiche

Inventore
Anonimo
Disegnatore
Anonimo
Luogo e anno di edizione
Bologna, XVI sec.
Tecnica e supporto
Acquaforte
Misure foglio (in mm)
200 x 138
Fondo/Raggruppamento
Notizie storico critiche
La stampa di grande qualità è da mettere in relazione con l'autoritratto di Cesare Gennari presso la Galleria Palatina di Firenze.
Cesare Gennari nipote di Giovan Francesco, detto il Guercino, nacque a Cento, dove fu battezzato il 12 dic. 1637. Crebbe nella dimora bolognese dove le famiglie Barbieri e Gennari, lasciata Cento, si erano sistemate fra il 1643 e 1644. Ebbe così modo, insieme con il fratello maggiore Benedetto, di crescere accanto allo zio Guercino, di cui divenne l'interprete più profondo e appassionato.Nel corso degli anni Cinquanta Benedetto e il G. iniziarono una loro attività autonoma. A studi recenti si deve una maggior consapevolezza delle loro distinte personalità. Nel comune richiamo al sapiente classicismo tardo-guercinesco, Benedetto, più accademico e mondano, si volse a visualizzare preziosamente oggetti e costumi, il G. a perseguire un più robusto e sintetico naturalismo, aperto ai caldi recuperi neoveneti del coté naturalistico della tradizione reniana. Morì a Bologna il 12 febbr. 1688. Gli furono tributati solennissimi funerali, di cui ci è giunta ampia testimonianza.