Composizione astratta

60f415616e15f700077d6270

Composizione astratta

Inventario
F30892
Categoria:

Notizie storico artistiche

Luogo e anno di edizione
1979
Tecnica e supporto
Linoleumgrafia
Misure foglio (in mm)
705 x 500
Fondo/Raggruppamento
Notizie storico critiche
Nata nel ’24 a Roma e scomparsa nel 2005 Dopo gli studi classici, manifesta la sua vocazione artistica; fin dagli esordi i suoi temi preferiti sono la notte, la città, gli stadi, la concitazione sportiva. Ciò la porta a distinguersi dalla Scuola romana, e dal realismo, così come dall’astrattismo geometrico allora imperante. La prima personale la avrà alla Galleria romana dell’Obelisco; in catalogo viene presentata dallo scrittore Corrado Alvaro. Partecipa quindi alla Biennale di Venezia nel 1950, dove espone Giocatore ferito e nel 1951 presenta quattro opere alla VI Quadriennale romana. Si reca a New York, dove risiede dal 1952 al 1955; qui approfondisce le tematiche sulla città, assorbendo la forte suggestione del luogo. Dal 1955 al 1958 è in Austria, dove elabora un nuovo approccio al colore. Nel 1958 la Galleria La Salita le dedica una mostra; è presentata in catalogo da Cesare Vivaldi. La sua prima grande antologica, con 34 dipinti dal 1946 al 1965, si terrà nel 1965 alla Galleria romana La Nuova Pesa. Il catalogo comprende scritti di D. Morosini, R. Barilli, E. Crispolti. L’anno dopo un’altra antologica viene presentata a Reggio Emilia da M. Sager. Dal 1970 decide di vivere a Parigi, pur ritornando spesso in Italia. Fin dagli anni settanta la sua attività pittorica è accompagnata da lavori per il teatro: allestisce scene e costumi per opere di Strawinsky Beckett, Milhaud, Muller, Pirandello ecc. Vive e lavora tra Roma e Parigi.