Giuseppe Rosaroll

60f415616e15f700077d629b

Giuseppe Rosaroll

Inventario
F30417
Autore:
Categoria:

Notizie storico artistiche

Luogo e anno di edizione
XIX sec. (inizi)
Tecnica e supporto
Litografia
Fondo/Raggruppamento
Notizie storico critiche
Noto per un famoso trattato sull'arte della scherma, Rosaroll iniziò la carriera militare come cadetto nell'esercito napoletano nel 1793. Nel 1799 aderì alla Repubblica Napoletana e fu nominato capitano. Per la sua coraggiosa condotta nella campagna di Sicilia del 1811 con Gioacchino Murat conseguì il grado di maresciallo di campo e fu creato barone. Dopo la Restaurazione (1815) ebbe da Ferdinando di Borbone il comando di una brigata e poi della I divisione di Messina. Quando, nella primavera del 1823 la rivoluzione spagnola fu soffocata nel 1823 dall'esercito francese, Giuseppe Rosaroll si recò dapprima in Inghilterra e poi in Grecia per aiutare i Greci nella lotta per l'indipendenza. Morì in combattimento come soldato semplice, prima di aver ottenuto un comando nell'esercito rivoluzionario greco. Anche suo figlio Cesare morirà combattendo per la libertà, a Venezia nel 1849