Uomo che beve

60edd38d1d69f70008f1175f

Uomo che beve

Notizie storico artistiche

Datazione
Firma
Firmato
Tecnica e supporto
Penna, matita nera, acquerellature policrome su carta
Misure foglio (in mm)
137 x 97
Iscrizioni
In basso a sn. A.P. e iscrizione stampata di una compagnia assicurativa
Notizie storico critiche
Armando Pelliccioni nacque a Bologna nel 1883, dopo aver frequentato l'istituto d'Arte di Modena tornò a Bologna dove si inserì nell'ambiente scapigliato in particolare nel milieu satirico in cui spiccava la personalità di Augusto Majani. Le sue opere grafiche rappresentano satiricamente il popolo e la piccola borghesia cittadina. Attivista del Partito Socialista in epoca Fascista decise di autoesiliarsi emigrando a Parigi, dove per mantenersi fece il pittore di strada. Pelliccioni fu, oltre che pittore, critico d'arte assai erudito cui si deve la pubblicazione nel 1948 del Dizionario degli artisti incisori italiani : dalle origini al XIX secolo. Tra il 1919 e il 1922 partecipò a diverse mostre organizzate dalla Francesco Francia in Palazzo Bentivoglio. Ferrara gli dedicò due piccole personali, una presso la Galleria La Faretra, l'altra presso il centro etnografico ferrarese in Palazzo dei Diamanti. Il nucleo di disegni di Pelliciconi venne acquistato nel 1986 non tanto per il loro valore artistico, piuttosto discutibile, quanto per la sua origine bolognese.