Baragazza (BO), Santuario della Beata Vergine di Bocca di Rio

60f6db2a3c12a10007f163d4

Baragazza (BO), Santuario della Beata Vergine di Bocca di Rio

Inventario
BRI / BO PROVINCIA 707
Autore:
Categoria:

Notizie storico artistiche

Luogo della ripresa
Baragazza (BO)
Luogo e anno di edizione
Trieste, s.d.
Data della ripresa
Anni Sessanta sec. XX° (?)
Oggetto
Positivo
Forma Specifica dell'Oggetto
cartolina postale
Orientamento
orizzontale
Misure immagine (in cm; hxb)
14,7x10,3
Indicazione di colore
colore
Iscrizioni
La cartolina è viaggiata verso Garfigliano, un paese in provincia di Lucca. Luogo e data di spedizione sono illeggibili.
Fondo/Raggruppamento
Soggetto o iconografia
Baragazza (BO), Santuario della Beata Vergine di Bocca di Rio
Note
A pochi chilometri dal paese di Baragazza (frazione del comune di Castiglione dei Pepoli) sorge il Santuario della Madonna delle Grazie di Bocca di Rio, sicuramente uno dei luoghi di culto più amati, suggestivi e frequentati dell'Appennino bolognese. Il 16 luglio 1480 (giorno della festa del Carmine), la Madonna apparve a due pastorelli del paese, Donato Nutini e Cornelia Vangelisti, chiedendo loro di prendere i voti e di costruire un tempio in suo onore, cosa che il "popolo di Baragazza" fece prontamente. La chiesa, che ha un impianto a tre navate, fu costruita verso la fine del Cinquecento; l'aspetto esterno attuale (archi e facciata) è il risultato di alcuni interventi successivi (1770 e fine Ottocento). Al suo interno si trovano: una ceramica raffigurante la Madonna delle Grazie, un paio di tele settecentesche, alcuni pannelli di terracotta ed un corredo di ex voto di origine popolare.