Bargi (Camugnano), Casa "I Pianacci"

60f6d68b3c12a10007f1382e

Bargi (Camugnano), Casa "I Pianacci"

Notizie storico artistiche

Luogo della ripresa
Bargi (Camugnano)
Data della ripresa
1946 (?)
Oggetto
Positivo
Forma Specifica dell'Oggetto
stampa su carta
Misure immagine (in cm; hxb)
18x24
Misure negativo (in cm; hxb)
lastra 10x15; negativo 6x7
Indicazione di colore
b/n
Fondo/Raggruppamento
Soggetto o iconografia
Bargi (Camugnano), Casa "I Pianacci"
Note
La deliziosa borgata, frazione del comune di Camugnano in provincia di Bologna, è nota per la sua ricca storia durante il periodo medievale. A breve distanza dal paese, poco prima del bacino di Suviana, si trova la località "Pianacci", divenuta famosa per aver dato i natali alla famiglia degli Acquafresca, nota stirpe di armaioli e cesellatori. Qui nacque Sebastiano Acquafresca, colui che iniziò la tradizione famigliare. Il figlio Matteo fu invece l'artefice di rinomatissimi archibugi la cui eleganza e perfezione si possono ancora oggi ammirare in alcuni musei come lo Stibbert di Firenze, l'Armeria Reale di Torino e il Museo Pubblico di Birmingham e dalla raffinata tabacchiera esposta al Victoria and Albert Museum di Londra. La casa dovrebbe essere stata costruita nella seconda metà del secolo XVI. La famiglia la acquistò nel 1585 e andò ad abitarla subito dopo. In questa fotografia si notano dei cambiamenti rispetto a quella avente lo stesso oggetto e contrassegnata dal n. inv. FANT 0065. Nel paesaggio si rilevano il livello dell'acqua molto più basso e -di conseguenza- le sponde appaiono più aride; a sinistra, si nota uno sterrato. Questo potrebbe essere dovuto al diverso momento di esecuzione della fotografia, ovvero, Fantini potrebbe aver documentato il riempimento dell'invaso prima che fosse completato. D'altronde, con la costruzione del sopra ricordato bacino di Suviana, vi è stato un radicale mutamento.