Bologna, Arco di via Piella

60f6db2a3c12a10007f15a2d

Bologna, Arco di via Piella

 Genera il pdf
Inventario
BRI 02240
Autore
Categoria:

Notizie storico artistiche

Luogo e anno di edizione
Dresda, s.d.
Oggetto
Positivo
Forma Specifica dell'Oggetto
cartolina postale
Orientamento
verticale
Misure immagine (in cm; hxb)
14x9
Indicazione di colore
b/n
Iscrizioni
Sul recto, nel bordo inferiore, è scritto: "Bologna - Arco di via Piella". Il nome dell'editore è leggibile sotto, seguito dal n. 8532 bis.
Fondo/Raggruppamento
Soggetto o iconografia
Bologna, Arco di via Piella
Bibliografia
(1) Antonio Brighetti - Franco Monteverde, "Bologna nelle sue cartoline", Vol. II, Cuneo, L'Arciere, 1986, pag. 75; (2) Tiziano Costa, "Sulle mura di Bologna. Mille anni di guerra e di pace", Bologna, Costa editore, 2000, pag. 134.
Note
Via Piella collega via Marsala con via Augusto Righi. L'attuale nome trae origine da quello dell'omonima famiglia che nella strada ebbe le sue abitazioni e che - nel 1874- congiunse due tratti precedentemente noti come Via del Giardino e via del Torresotto. Il primo andava da Via di Mezzo di San Martino (odierna via Marsala) alla antica Porta Govese (o Torresotto dei Piella); mentre il secondo scorreva dalla Porta alla via Imperiale (ora via A. Righi). Il Torresotto o Arco di via Piella è tuttora uno dei quattro superstiti delle sedici porte e pusterle che si aprivano nelle mura dette "del Mille". La cartolina documenta via Piella dal centro verso piazza dell'Otto Agosto.