Bologna - Carle & Montanari - Macchine automatiche - Pezzi meccanici - Ingranaggi

60f6ddcb3c12a10007f18b0a

Bologna - Carle & Montanari - Macchine automatiche - Pezzi meccanici - Ingranaggi

Inventario
FF 4382-002

Notizie storico artistiche

Data della ripresa
1962 post
Oggetto
Negativo
Materia e tecnica
gelatina bromuro d'argento/ vetro
Misure immagine (in cm; hxb)
18x24
Indicazione di colore
B/N
Fondo/Raggruppamento
Soggetto o iconografia
Industria meccanica - Macchine automatiche - Macchine per confezionamento e imballaggio - Carle & Montanari - Pezzi meccanici - Ingranaggi
Bibliografia
Pezzella Letizia, Fototecnica Artigiana e Fototecnica Bolognese. Industria, artigianato e commercio nel fondo fotografico del Museo del Patrimonio industriale, in "Scuola officina", n. 2, luglio-dicembre 2007, pp. 4-7; Per niente fragile. Bologna capitale del packaging, a cura di Roberto Curti e Maura Grandi, Bologna 1997, pp. 80-82/161-162; Pedrocco Giorgio, Bologna industriale, in Storia di Bologna - Bologna in età contemporanea 1915-2000, v. 4**, Bologna 2013, p. 1099.
Si veda anche la pagina web https://www.storiaememoriadibologna.it/officine-billi-carle-montanari-macchine-automatich-429-organizzazione

Note
La ditta Carle & Montanari trae le sue origini dall'Acma grazie ad Agostino Billi che lascia la casa madre nel 1954 e si dedica alla produzione di incartatrici per caramelle. Pur mantenendo le caratteristiche delle incartatrici Acma introduce un meccanismo di rotazione con pinze che velocizza notevolmente la lavorazione. La Carle & Montanari, fondata a Brescia nel 1907 da Enrico Carle, è leader nella produzione di macchinari per il cioccolato e la confetteria. In Italia la produzione è organizzata su due stabilimenti: uno a Rozzano (presso Milano) in cui si producono macchine per il cioccolato e impianti di modellaggio, ed uno a Bologna. Le Officine Meccaniche Billi vengono acquisite nel 1957 dalla Carle & Montanari e Bologna diventa il punto di riferimento delle macchine per l’incarto (con sede in Via Croce Coperta dal 1971). Dal luglio 2002 la Carle & Montanari è entrata a far parte del Gruppo Sacmi. Il servizio, costituito da 18 riprese, documenta esplosi di pezzi meccanici con un sapiente scontorno a vernice rossa sull'emulsione che isola i singoli elementi e ne crea composizioni quasi astratte.