Bologna. Castagneto della Villa di Mezzaratta (Frank)

60f6e1433c12a10007f1d9a5

Bologna. Castagneto della Villa di Mezzaratta (Frank)

Notizie storico artistiche

Datazione
Luogo della ripresa
Bologna
Data della ripresa
1890-1896
Oggetto
Negativo
Materia e tecnica
gelatina/vetro
Misure immagine (in cm; hxb)
26,9x21
Indicazione di colore
B/N
Soggetto o iconografia
Bologna - Ville - Villa Marescalchi (poi Weller e Frank) - Giardino - Castagneto
Bibliografia
Appendice Seconda al Catalogo Generale della Fotografia dell’Emilia di Pietro Poppi, Bologna, Tipografia L. Andreoli, 1896; Franco Cristofori, Giancarlo Roversi, a cura di, Pietro Poppi e la Fotografia dell’Emilia, Bologna, Cassa di Risparmio in Bologna, 1980; Giuseppina Benessati, Angela Tromellini, Fotografia & Fotografi a Bologna, 1839-1900, Casalecchio di Reno, Grafis, 1992; Franca Varignana, Pietro Poppi “Peintre-Photographe” in Andrea Emiliani, Italo Zannier, a cura di, Il tempo dell'immagine: fotografi e società a Bologna 1880-1980, Torino, SEAT, 1993, pp. 55-70; Fabio Marangoni, Pietro Poppi (1833-1914) fotografo bolognese dell’Ottocento, tesi di laurea in Storia dell’Arte Contemporanea, Università degli studi di Bologna, relatore Stefano Susinno, a.a. 1998/1999; Ville bolognesi http://www.villebolognesi.it/?p=villa-marescalchi
Note
La datazione della lastra deriva dal riscontro sui cataloghi a stampa: presente nel catalogo del 1896 e non in quello precedente (1890).
La lastra in esame, con il numero di inventario 566, compare nella sezione Ville nel Catalogo del 1896, con la titolazione “Villa Frank già Marescalchi a Mezzaratta. Castagneto” ma non in quello antecedente del 1890, datazione quindi accettata come post quem. Nei Cataloghi del 1879 e del 1883, lo stesso numero di inventario venne adottato nella sezione Paesaggi, con la titolazione “Villa Hercolani altro punto” ma nel più antico dei cataloghi (1871), il medesimo soggetto, nella stessa categoria, assume la numerazione 267. Si presume pertanto un riutilizzo successivo degli stessi numeri di inventario.
Si tratta della residenza suburbana voluta da Ferdinando Marescalchi, situata in Via dell'Osservanza 27. Presentava un giardino all'inglese di gusto preromantico, con rovine disseminate tra il verde. Pietro Poppi realizzò svariate riprese del parco, animate da poche figure.