Bologna, colle di San Michele in Bosco: la funicolare

60f699323c12a10007f12044

Bologna, colle di San Michele in Bosco: la funicolare

Inventario
MISC. / Ambr. 113
Autore:

Notizie storico artistiche

Datazione
Luogo della ripresa
Bologna
Data della ripresa
1888 c.
Serie
"Vecchia Bologna. Figure di cose scomparse o modificate"
Oggetto
Positivo
Forma Specifica dell'Oggetto
stampa su carta
Materia e tecnica
aristotipo
Misure immagine (in cm; hxb)
29x37
Indicazione di colore
b/n
Iscrizioni
Sul recto della pagina che fa da cartoncino di supporto alla stampa è presente il numero manoscritto "112".
Soggetto o iconografia
Bologna, colle di San Michele in Bosco: la funicolare
Bibliografia
"Raccolta di opere riguardanti Bologna nella Biblioteca di Raimondo Ambrosini", Bologna, Tip. Garagnani, 1906, p. 203, cat. n. 2997
Note
Nel 1888 a Bologna, presso i Giardini Margherita, si svolse la grande Esposizione Emiliana. Nell'ambito di questa manifestazione, nella Villa Reale di San Michele in Bosco venne aperta l'Esposizione Nazionale di Belle Arti. Per collegare i Giardini con la collina fu dato incarico all'ing. Alessandro Ferretti di costruire una funicolare a doppio binario. L'opera realizzata permetteva, attraverso una macchina a vapore della potenza di dodici cavalli, di trascinare in circa tre minuti due vetture (una in salita e l'altra in discesa) della portata di trenta persone (quindici per ogni carrozza). La villa Reale di San Michele in Bosco era raggiungibile anche tramite un tram a vapore, che saliva lungo il colle tramite una via ferrata lunga circa un chilometro. Terminata l’Esposizione vi fu chi propose il mantenimento dell’impianto ma l’idea fu respinta.