Bologna - Ducati Elettrotecnica - Strumentazione elettrica

60f6ddcb3c12a10007f18bd7
1
60f6ddcb3c12a10007f18bd8
2

Bologna - Ducati Elettrotecnica - Strumentazione elettrica

Inventario
FF 1702-071/072

Notizie storico artistiche

Data della ripresa
1954 post
Oggetto
Negativo
Materia e tecnica
gelatina bromuro d'argento/ vetro
Misure immagine (in cm; hxb)
18x24
Indicazione di colore
B/N
Fondo/Raggruppamento
Soggetto o iconografia
Industria elettrica - Elettrotecnica - Ducati Elettrotecnica - Impianti - Trasmissione dei dati
Bibliografia
Pezzella Letizia, Fototecnica Artigiana e Fototecnica Bolognese. Industria, artigianato e commercio nel fondo fotografico del Museo del Patrimonio industriale, in "Scuola officina", n. 2, luglio-dicembre 2007, pp. 4-7; Bologna 1937-1987. Cinquant'anni di vita economica, a cura di Fabio Gobbo, Bologna, 1987; Prodotto a Bologna. Una identità industriale con cinque secoli di storia, a cura di Antonio Campigotto, Roberto Curti, Maura Grandi, Alberto Guenzi, Bologna 2000, pp. 150.157; per notizie dettagliate sulla Ducati Elettrotecnica e la sua storia si veda
https://www.aireradio.org/enciclopedia/ducati-elettrotecnica/
Note
La storia della Ducati parte del capostipite Antonio Cavalieri Ducati (laurea in Ingegneria Industriale al Politecnico di Milano, nel 1882) che si occupava di idraulica e di costruzioni ferroviarie. Grazie all'aiuto dei figli apre a Bologna nel 1925 la SSR Società Scientifica Radio, produttrice di condensatori e subito dopo, nel 1926, la Società Scientifica Radio Brevetti Ducati.Nel 1932, sempre a Bologna, nell'azienda lavorano già 500 persone e si fa strada la necessità di ampliare lo stabilimento per fare fronte alla crescente richiesta di condensatori, anche da parte dell’industria elettrica che si andava sviluppando. In pochi mesi si realizzò (1935), con concetti moderni, lo stabilimento di Borgo Panigale in Via Lepido 178 su di un area di 120.000 mq. ed iniziò quindi l’uscita dell’azienda dagli ambiti strettamente provinciali. Superate le traversie del periodo bellico nel 1954 vengono create due società: Ducati Elettrotecnica e Ducati Meccanica. Nell'indicatore della Provincia di Bologna del 1971 un' intera pagina pubblicizza, con immagini fotografiche, i prodotti forniti dalla ditta: condensatori elettrici, relè, alternatori, ricetrasmettitori, gruppi per sintonia per TV (dal 1959 la Ducati Elettrotecnica affianca la Sinudyne nella produzione di televisori). In qualche decennio i numerosi passaggi di proprietà portano alla frammentazione dell'azienda che diventerà dal 1986 Ducati Energia. Il servizio, costituito da 23 riprese documenta alcuni interni della fabbrica e del lavoro operaio, condensatori, interfono, apparecchi per le telecomunicazioni.