Bologna, Feste di Maggio 1899

60f6db293c12a10007f157dd

Bologna, Feste di Maggio 1899

Notizie storico artistiche

Luogo e anno di edizione
Bologna, 1899
Timbro di spedizione (Luogo e data)
Bologna Ferrovia, 10.6.1900
Oggetto
Positivo
Forma Specifica dell'Oggetto
cartolina postale
Orientamento
verticale
Misure immagine (in cm; hxb)
14x9
Indicazione di colore
policromia
Iscrizioni
Sul recto: "Città di Bologna / Feste di Maggio / 1899 dal 6 al 22". La firma dell'autore è a destra della figura, sotto il panorama della città. Sul verso, nel bordo di sinistra, in verticale, si legge: Prem. Stab. Lit. Dott. E. Chappuis Bologna - Proprietà Artistica - Deposito. Cartolina viaggiata da Bologna a Genova. Spedita il 10.6.1900.
Soggetto o iconografia
Bologna, Feste di Maggio 1899
Bibliografia
Antonio Brighetti - Franco Monteverde, "Bologna nelle sue cartoline", Cuneo, L'Arciere, 1986, vol. 1, pag. 13
Note
L'illustratore che realizzò il disegno per la cartolina era Marcello Dudovich. Nel 1899 l'artista fu chiamato a Bologna dall'editore Edmondo Chappuis. Durante questo soggiorno, che terminò nel 1905, Dudovich si impose all'attenzione in Italia e all'estero con alcune opere che segnarono il suo periodo migliore: già nel 1900 aveva vinto a Parigi una medaglia d'oro all'Esposizione universale per un cartellone; dal 1900 al 1902, per tre anni consecutivi, si impose nei concorsi bolognesi indetti dalla Società per il risveglio cittadino per reclamizzare le "Feste di primavera". Ben presto rivelò la sua personalità brillante e mondana che gli permise di inserirsi perfettamente nella Belle Epoque petroniana. Collaborò anche con il periodico umoristico "Italia ride".