Bologna - Mobili - Mobilificio Cantarelli - Arredamento per ingresso: appendiabiti

60f6ddcb3c12a10007f19044

Bologna - Mobili - Mobilificio Cantarelli - Arredamento per ingresso: appendiabiti

Inventario
FF 2286-131

Notizie storico artistiche

Data della ripresa
1965 ca.
Oggetto
Negativo
Materia e tecnica
gelatina bromuro d'argento/ vetro
Misure immagine (in cm; hxb)
24x18
Indicazione di colore
B/N
Fondo/Raggruppamento
Soggetto o iconografia
Mobilifici - Cantarelli - Arredamento - Arredi - Mobili
Bibliografia
Pezzella Letizia, Fototecnica Artigiana e Fototecnica Bolognese. Industria, artigianato e commercio nel fondo fotografico del Museo del Patrimonio industriale, in "Scuola officina", n. 2, luglio-dicembre 2007, pp. 4-7; Bologna 1937-1987. Cinquant'anni di vita economica, a cura di Fabio Gobbo, Bologna, 1987; Indicatore della provincia di Bologna. Guida amministrativa, professionale industriale e commerciale, Bologna 1965, p. 502


Note
Il settore del mobile è uno dei più fiorenti in area bolognese. Oltre ai grossi nomi (Mascagni, Bavieri), negli anni '50 si sviluppano piccole imprese che derivano dalla pratica di falegnameria. Il settore è quasi interamente composto da aziende di tipo artigiano. Tra queste anche la ditta di Emo Cantarelli, che nel 1965 risulta avere sede in Via Pallotti 6, a Bologna. Il servizio è composto da 21 riprese di mobili per vari ambienti.