Bologna - Moto Meteora - Ciclomotore con motore Franco Morini

60f6ddcb3c12a10007f1917a

Bologna - Moto Meteora - Ciclomotore con motore Franco Morini

Inventario
FF 3767-059

Notizie storico artistiche

Data della ripresa
1970 post
Oggetto
Negativo
Materia e tecnica
gelatina bromuro d'argento/ vetro
Misure immagine (in cm; hxb)
18x24
Indicazione di colore
B/N
Fondo/Raggruppamento
Soggetto o iconografia
Industria motociclistica - Motociclette - Motoleggere - Ciclomotori - Meteora
Bibliografia
Pezzella Letizia, Fototecnica Artigiana e Fototecnica Bolognese. Industria, artigianato e commercio nel fondo fotografico del Museo del Patrimonio industriale, in "Scuola officina", n. 2, luglio-dicembre 2007, pp. 4-7; Schepis Mario, Dalla feconda Bologna, in Motociclismo d'Epoca 10/2005, Edisport, Milano, pagg. 78-79.
Note
Angelo Zanasi (San Giovanni in Persiceto, 1899) inizia la sua attività come corridore di motobiciclette. Abbandonato lo sport nel 1952 apre un'officina in Via Melloni 3 dove comincia ad assemblare un modello di moto 175 con marchio Meteora. Pur se con risultati non eccellenti continua nell'impresa utilizzando motori F.B.M. a quattro tempi, 125, 75 e 48 a due tempi. A fine 1957 Zanasi fu costretto a cedere l'azienda per motivi di salute: subentrò nella proprietà la signora Isora Negri, già dipendente dell'azienda, che proseguì la produzione dei modelli già esistenti sino al 1962, trasferendo la sede in via San Mamolo. Dal 1967 la ditta prende il nome di Moto Meteora di Bonfiglioli Franco, con sede a Riale di Zola Predosa. Dall'inizio degli anni '70 si dedica alla produzione di cilindrate inferiori (modelli Turismo 3M, Meeting, 4M Turbo, Cross 4M, Gyromat per citarne solo alcuni). Nel 1979 altro trasferimento a Monteveglio con la produzione di nuovi modelli fino al 1986 quando il declino della produzione indirizza alla realizzazione di ciclomotori cross 5 marce, ciclomotori SWM e moto per bambini. Insieme a questo negativo era conservato un positivo originale.