Bologna, Palazzo della Mercanzia: facciata

60f6db2a3c12a10007f15c5b

Bologna, Palazzo della Mercanzia: facciata

Notizie storico artistiche

Datazione
Luogo della ripresa
Bologna
Data della ripresa
1878 (?)
Oggetto
Positivo
Materia e tecnica
albumina su carta
Misure immagine (in cm; hxb)
20x25
Indicazione di colore
b/n
Iscrizioni
Sulla fascia inferiore del recto è scritto: "6610 BOLOGNA Mercanzia". Sul verso è applicata una fascetta di carta incollata sulla quale tra manoscritto e dattiloscritto si legge: "Insegna / Orologiaro, Masetti, con Regia Privativa - Una carrozza e due carretti, anno 1878".
Fondo/Raggruppamento
Soggetto o iconografia
Bologna, Palazzo della Mercanzia: facciata
Note
Il soggetto ripreso è il Palazzo della Mercanzia. La costruzione del magnifico edificio gotico fu iniziata nel 1384 e compiuta nel 1391 su progetto di Antonio di Vincenzo e di Lorenzo da Bagnomarino. L'immagine è particolarmente significativa e importante perché documenta l'aspetto del palazzo prima del restauro del 1889, quando la porta che compare sul lato sinistro del portico fu eliminata. Molto probabilmente il fotografo si era "appostato" alla base della Torre Riccadonna ed è quindi ben evidente -a destra- l'imbocco di via Caprarie, poi completamente stravolto nel dicembre 1911, quando il Consiglio Comunale deliberò l'allargamento della strada e la conseguente demolizione degli stabili del lato di sinistra (da via Castiglione fino all'angolo con via Drapperie). Proprio sopra la colonna del portico è appesa l'insegna dell'orologiaio Masetti cui si riferisce la scritta sul verso del positivo. La paternità dell'immagine è stata attribuita con certezza grazie al confronto offerto con un esemplare in possesso di un collezionista bolognese, che gentilmente lo ha segnalato a chi scrive.