Bologna, Piazza Malpighi

60f6db2a3c12a10007f15db0

Bologna, Piazza Malpighi

Inventario
BRI / FOT. 384
Categoria:

Notizie storico artistiche

Luogo della ripresa
Bologna
Data della ripresa
fine sec. XIX°
Oggetto
Positivo
Forma Specifica dell'Oggetto
positivo all'albumina formato stereografia applicato su cartoncino
Misure immagine (in cm; hxb)
8,7x17,3
Indicazione di colore
b/n
Iscrizioni
Sul lato destro nel recto del cartoncino di supporto è stato apposto il timbro a secco del fotografo. Nel verso, sempre sul lato destro, si legge: "Portico della Piazza / S. Francesco / Bologna". Nell'angolo superiore di sinistra compare il n. 20.
Fondo/Raggruppamento
Soggetto o iconografia
Bologna, Piazza Malpighi
Note
La grande piazza che congiunge Via Ugo Bassi con le vie Barberia, Nosadella e S.Isaia, fino al 1874 era conosciuta come Seliciata di San Francesco, nome dovuto alla vicinanza con la omonima basilica. Il termine "seliciata" era in uso come per l'odierna Piazza Aldrovandi (anticamente Seliciata di Strada Maggiore) per indicare le due aree -una a levante e l'altra a ponente delle penultime mura cittadine- ricavate colmando e selciando le vecchie fosse. La delibera consigliare del 3 dicembre 1874 la volle poi intitolata al medico e naturalista di Crevalcore, Marcello Malpighi. La piazza è vista da sud prima della conclusione dei lavori di restauro sulla basilica di San Francesco: a sinistra, infatti, si riconoscono ancora gli archi del portico che copriva le tombe dei Glossatori, demolito nel 1906.