Bologna - Piazza XX Settembre - Porta Galliera

60f6ddcc3c12a10007f19354

Bologna - Piazza XX Settembre - Porta Galliera

Inventario
FF 10-26113

Notizie storico artistiche

Datazione
Oggetto
Negativo
Materia e tecnica
gelatina bromuro d'argento/ vetro
Misure immagine (in cm; hxb)
18x24
Indicazione di colore
B/N
Fondo/Raggruppamento
Soggetto o iconografia
Centri urbani - Bologna - Spazi pubblici - Piazze - Architettura - Porte urbiche
Bibliografia
Pezzella Letizia, Fototecnica Artigiana e Fototecnica Bolognese. Industria, artigianato e commercio nel fondo fotografico del Museo del Patrimonio industriale, in "Scuola officina", n. 2, luglio-dicembre 2007, pp. 4-7; Varignana Franca (a cura di), Coscienza urbana e urbanistica tra due millenni. Bologna dall'autarchia al boom, catalogo della mostra, Bologna, 1997; Bologna come la ricordiamo. Dal dopoguerra agli anni Settanta, le fotografie di una Bologna ancora nella nostra memoria. Con Cento ricordi di Ugo Berti Arnoaldi, Bologna, 2006; Frisoni Cinzia (a cura di), Bologna s'industria. La rinascita economica dal secondo dopoguerra agli anni '80 nelle immagini dell'archivio Fototecnica, Santarcangelo di Romagna, 2019.
Note
L'immagine appartiene ad un gruppo di lastre selezionate a metà degli anni '90 per la realizzazione di un progetto relativo all'immagine di Bologna dal dopoguerra al boom economico. La selezione fu effettuata da Franca Varignana, allora responsabile delle Collezioni della Fondazione Cassa di Risparmio, ed ebbe un esito pubblico nella mostra "Bologna dall'autarchia al boom" che si svolse in San Giorgio in Poggiale dall' 8 febbraio al 31 marzo 1997. Successivamente molte riprese furono raccolte nel volume fotografico "Bologna come la ricordiamo" e pubblicate nel 2006. Le immagini scelte sono particolarmente interessanti poiché documentano la primissima fase di produzione dello studio Fototecnica (Artigiana). Nel dettaglio una veduta di Piazza XX Settembre, con la Porta Galliera restaurata nel 1949 dopo il bombardamento del 28 agosto 1944 quando fu
colpita sul fastigio, nel lato rivolto a nord, con l'apertura di un grosso squarcio nel coperto e nelle murature perimetrali. Sul lato destro dell'immagine è la scalinata del Pincio e al centro i ruderi dell'antica Rocca di Galliera. Lo spazio aperto alle sue spalle indica che l'edificio denominato Palazzo della GIL (Gioventù Italiana del Littorio), inaugurato nel 1939 bombardato durante la seconda Guerra Mondiale, era già stato abbattuto (1955) per sostituirlo in seguito dall'Autostazione.