Bologna, Strada Maggiore n. 34: Palazzo Sanguinetti già Aldini, cortile

60f6db2a3c12a10007f160f5

Bologna, Strada Maggiore n. 34: Palazzo Sanguinetti già Aldini, cortile

 Genera il pdf
Inventario
BRI / FOT. 863
Autore
Categoria:

Notizie storico artistiche

Luogo della ripresa
Bologna
Data della ripresa
Anni Cinquanta sec. XX°
Oggetto
Positivo
Forma Specifica dell'Oggetto
stampa su carta
Misure immagine (in cm; hxb)
14x9
Indicazione di colore
b/n
Iscrizioni
Sul verso, a matita, si legge: "Strada Maggiore 34"
Fondo/Raggruppamento
Soggetto o iconografia
Bologna, Strada Maggiore n. 34: Palazzo Sanguinetti già Aldini, cortile
Note
L'antichissima via, che collega Piazza di Porta Ravegnana con la Piazza di Porta Mazzini (già Porta Maggiore), è in realtà un tratto della via Emilia posto a levante del nucleo della Bononia romana. Dante la ricordò nel I° libro, cap. IX del "De vulgari eloquentia". Il suo nome venne mutato in via Mazzini con delibera consiliare del 27 marzo 1872 e tale rimase fino al 1932, quando si ripristinò giustamente lo storico nome trasferendo l'intitolazione a Giuseppe Mazzini unicamente al tratto della strada esterno alle mura delle città. Come ci informa la scritta sul verso del positivo il cortile ripreso dovrebbe essere quello di Palazzo Sanguinetti già Aldini. L'edificio, che aveva una facciata voluta dal cardinale Riario alla metà del XVI° secolo, è ora arricchito da quella che venne ridisegnata nel 1798 dall'architetto Giovanni Battista Martinetti. Nello sfondo del cortile si trova la prospettiva eseguita da L. Busatti nel XIX° secolo che è qui riprodotta.