Bologna,via Dolfi:scorcio con la chiesa di Santa Maria delle Vergini detta della Santissima Trinità

60f699323c12a10007f120da

Bologna,via Dolfi:scorcio con la chiesa di Santa Maria delle Vergini detta della Santissima Trinità

Inventario
MISC. / Rast. 54

Notizie storico artistiche

Luogo della ripresa
Bologna
Oggetto
Positivo
Forma Specifica dell'Oggetto
stampa su carta
Materia e tecnica
stampa su carta
Misure immagine (in cm; hxb)
18x23,5
Indicazione di colore
b/n
Iscrizioni
Sul verso è scritto "Viale Silvani". Il timbro a secco del fotografo compare in basso a destra sul recto; dalla parte opposta vi è il nome stampato.
Soggetto o iconografia
Bologna, via Dolfi: scorcio con la chiesa di Santa Maria delle Vergini detta della Santissima Trinità
Note
Via Dolfi si trova sul percorso dell'antico tratto della strada interna alle mura tra Porta Lame e Porta San Felice: assunse il nome del noto sacerdote ed erudito bolognese del secolo XVII a seguito di delibera del Consiglio Comunale del 6 maggio 1952. Sullo sfondo della fotografia sono ben visibili i resti delle suddette mura e, a destra, quello che rimaneva al momento dello scatto della Chiesa di Santa Maria delle Vergini detta della Santissima Trinità. Nei pressi di Porta Lame fin dal XVI secolo una Confraternita della SS. Trinità gestiva un ospedale con annesso oratorio. Accanto, in un arco delle mura, nel 1584 fu riscoperta un'antica immagine su cui compariva la scritta "Virgo Virginum". In seguito la Compagnia fece costruire una chiesa, con ampio portico progettato da G. B. Ballerini, e un nuovo ospedale che nel 1798 fu unito agli Ospedali cittadini della Vita e della Morte. La chiesa fu chiusa nel 1808 e l’immagine trasferita alla Certosa. Ancora oggi l'edificio (sovrastato da una sopraelevazione che ne falsa le proporzioni) presenta il portico occluso ed è adibito ad usi impropri, ma lo stato è sicuramente migliore di quello offerto in questa ripresa.