Bologna, Via Mazzini: Chiesa di Santa Maria Lacrimosa degli Alemanni, interno

60f6db2a3c12a10007f15b5c

Bologna, Via Mazzini: Chiesa di Santa Maria Lacrimosa degli Alemanni, interno

Inventario
BRI 02581
Autore:
Categoria:

Notizie storico artistiche

Datazione
Luogo della ripresa
Bologna
Luogo e anno di edizione
s.l., 1930
Data della ripresa
1930 c.
Timbro di spedizione (Luogo e data)
Bologna, 1930
Oggetto
Positivo
Forma Specifica dell'Oggetto
cartolina postale
Misure immagine (in cm; hxb)
14x9
Indicazione di colore
b/n viraggio seppia
Iscrizioni
Sul verso, in basso a sinistra: "BOLOGNA - S. MARIA DEGLI ALEMANNI - Missioni 1930 / La statua di S. Teresa del B.G. in una gloria di fiori e di luce". La cartolina è viaggiata da Bologna a Civitavecchia. Il timbro di spedizione risale al 1930.
Fondo/Raggruppamento
Soggetto o iconografia
Bologna, Via Mazzini: Chiesa di Santa Maria Lacrimosa degli Alemanni, interno
Note
La denominazione "Alemanni" deriva molto probabilmente dal fatto che dal XIII° al XVI° secolo la chiesa fu sede bolognese dei Cavalieri dell'Ordine Teutonico. L'attuale edificio risale agli anni compresi tra il 1540 e il 1546, quando fu costruito per contenere la miracolosa immagine di "Madonna piangente sul corpo del Cristo" dipinta su un muro nelle vicinanze. Altri rifacimenti si ricordano nel 1618 (a cura della comunità dei frati carmelitani scalzi che la occupavano) e tra il 1837 e il 1843. All'interno, da segnalare, tra le altre, la cappella della Sacra Famiglia (ideata da Ferdinando Galli Bibiena). Una caratteristica ulteriore della chiesa è che è unita alla città da un portico di 650 metri che, con i suoi 145 archi la collegava senza interruzione alla cerchia muraria. Tale portico fu realizzato tra il 1619 e il 1631, prima che fosse costruito quello che conduce al santuario della B.V. di San Luca.