Bologna, Via San Vitale: chiesa dei Santi Vitale e Agricola in Arena

60f6db2a3c12a10007f1608e

Bologna, Via San Vitale: chiesa dei Santi Vitale e Agricola in Arena

 Genera il pdf
Inventario
BRI / FOT. 666
Autore
Categoria:

Notizie storico artistiche

Luogo della ripresa
Bologna
Data della ripresa
Anni Cinquanta sec. XX°
Oggetto
Positivo
Forma Specifica dell'Oggetto
stampa su carta
Misure immagine (in cm; hxb)
14x9
Indicazione di colore
b/n
Iscrizioni
Sul verso, a matita, è scritto: "Via San Vitale"
Fondo/Raggruppamento
Soggetto o iconografia
Bologna, Via San Vitale: chiesa dei Santi Vitale e Agricola in Arena
Note
Secondo la tradizione, la chiesa qui fotografata fu edificata sui resti dell'Arena romana dove subirono il martirio i Santi Vitale e Agricola. I loro corpi furono riconosciuti da sant'Ambrogio durante la visita compiuta a Bologna nel 392.
Ricostruita dalle monache benedettine nel secolo XVI, contiene importanti opere d'arte e una suggestiva cripta millenaria, unico resto della chiesa primitiva.
Il sacro edificio subì varie vicissitudini. Dopo la soppressione degli ordini monastici voluta da Napoleone Bonaparte, il convento annesso fu venduto a privati, che ne fecero abitazioni. Una di queste, fu quella della contessa Cornelia Barbara Rossi di San Secondo, moglie dell'architetto Giovan Battista Martinetti. La nobildonna vi tenne un notissimo e frequentato cenacolo letterario. Alla fine del periodo napoleonico la chiesa ritornò ad assumere la sua funzione originaria, che ha poi sempre conservato.