Borgonuovo di Pontecchio Marconi (BO), la Cartiera del Maglio

60f6db2a3c12a10007f16a48

Borgonuovo di Pontecchio Marconi (BO), la Cartiera del Maglio

Inventario
BRI / BO PROVINCIA 2364
Autore:
Categoria:

Notizie storico artistiche

Luogo e anno di edizione
Bologna, Sasso Marconi, s.d.
Data della ripresa
Anni Cinquanta sec. XX° (?)
Oggetto
Positivo
Forma Specifica dell'Oggetto
cartolina postale
Orientamento
orizzontale
Misure immagine (in cm; hxb)
10,3x14,7
Indicazione di colore
b/n
Fondo/Raggruppamento
Soggetto o iconografia
Borgonuovo di Pontecchio Marconi (BO), la Cartiera del Maglio
Bibliografia
Cinzia Frisoni, schede relative alla Cartiera del Maglio in Fondo Fototecnica Bolognese (www.genusbononiae.it; link COLLEZIONI)
Note
Borgonuovo-Pontecchio è una circoscrizione amministrativa territoriale del comune di Sasso Marconi, in Emilia-Romagna. La frazione comprende la parte settentrionale del comune di Sasso Marconi, al confine con il comune di Casalecchio di Reno immediatamente a nord e il comune di Bologna a est oltre il fiume Reno.
La Cartiera del Maglio ha una storia che parte dal 1873, quando la precedente attività di produzione e lavorazione del rame lascia il posto ad un opificio industriale per la fabbricazione della carta. Molteplici sono i passaggi di proprietà ma la produzione si indirizza subito verso la fabbricazione di carta per scrivere, carta da lettere e carte di lusso derivate dalla lavorazione di stracci, mancando nei pressi della cartiera la materia prima per la produzione di carta a basso prezzo (da giornale, da imballaggio). Negli anni '20 subentra la gestione da parte della Società Anonima Saul Modiano di Trieste, che investe in carta da sigarette e porta la fabbrica nel 1929 ad avere 432 dipendenti. La Cartiera del Maglio viene unita a quella di Brodano (Vignola) dando vita alla Società Anonima Cartiere del Maglio e di Brodano, successivamente Cartiere del Maglio e di Brodano Società per Azioni, con sede legale a Bologna e due stabilimenti, uno in località Borgonuovo di Sasso Marconi e l'altro nel comune di Vignola. Bombardata rovinosamente durante la seconda guerra mondiale la fabbrica viene ricostruita e continua l'attività producendo carte pregiate: carta per sigarette, carta bibbia, carta carbone, carta agrumi, carta Oxford. Negli anni '80 la gestione cambia (Cartiera del Maglio S.p.a.) fino alla chiusura dello storico stabilimento avvenuta il 31 maggio 2008 dopo 135 anni di attività e la messa in liquidazione nell'autunno 2009.