Casalecchio di Reno - Argenteria Clementi - Posate da tavola

60f6ddcc3c12a10007f197b7

Casalecchio di Reno - Argenteria Clementi - Posate da tavola

Inventario
FF 2567-002

Notizie storico artistiche

Data della ripresa
1962 post
Oggetto
Negativo
Materia e tecnica
gelatina bromuro d'argento/ vetro
Misure immagine (in cm; hxb)
24x18
Indicazione di colore
B/N
Fondo/Raggruppamento
Soggetto o iconografia
Casalecchio di Reno, Bologna - Argenteria Clementi - Argenti - Posate
Bibliografia
Frisoni Cinzia (a cura di), Bologna s'industria. La rinascita economica dal secondo dopoguerra agli anni '80 nelle immagini dell'archivio Fototecnica, Santarcangelo di Romagna, 2019; Mele Nicodemo, Argenteria Clementi. Un secolo di storia, in "Il Resto del Carlino", 4/2/2012; Rambaldi Barbara, Wilkens, Clementi, Mantel, Buccellati: cent'anni di argenteria a Casalecchio di Reno, in "I quaderni di S. Martino", Casalecchio Insieme Pro Loco, 2014
Note
Nel 1912 la famiglia tedesca Wilkens decise di impiantare a Casalecchio di Reno una fabbrica di argenteria, purtroppo distrutta durante la seconda Guerra Mondiale ma ricostruita interamente alla fine del conflitto. La prima struttura produttiva passò presto a Michelangelo Clementi, rappresentante italiano della società.I Wilkens rimasero alla guida dell'azienda fino al 1968-69 con il successivo passaggio alla famiglia Mantel Martelli. L'ultimo a gestire lo stabilimento è stato Gino Buccellati, dal 1984. Si tratta di un'argenteria centenaria, importantissima e famosa in tutto il mondo per le sue posaterie. Tutt'ora la lavorazione dell'argento è artigianale con finiture fatte esclusivamente a mano. Recentemente, nel febbraio 2019 la vecchia fabbrica posta nel cuore di Casalecchio di Reno, nella centralissima via Garibaldi, è stata demolita e la produzione è stata trasferita a Zola Predosa. Il servizio, composto da 20 scatti, è funzionale alla pubblicazione di materiale pubblicitario di campionario ed è realizzato in massima parte su fondali in tessuto a trama grossa o operata per far risaltare la lucentezza delle posate.