Castel di Casio, Casa Nanni: finestra rinascimentale

60f6d68b3c12a10007f138bb

Castel di Casio, Casa Nanni: finestra rinascimentale

Notizie storico artistiche

Luogo della ripresa
Castel di Casio
Data della ripresa
1969
Oggetto
Positivo
Forma Specifica dell'Oggetto
stampa su carta
Misure immagine (in cm; hxb)
24x18
Misure negativo (in cm; hxb)
lastra 15x10; negativo 7x6
Indicazione di colore
b/n
Fondo/Raggruppamento
Soggetto o iconografia
Castel di Casio, Casa Nanni: finestra rinascimentale
Bibliografia
Luigi Fantini, "Antichi edifici della montagna bolognese", Bologna, Alfa, 1971, vol. I/199, pag. 222
Note
Castel di Casio è situato ad un'altezza di 532 m.s.m., nella pitttoresca ed elegante Valle del Limentra di Treppio, affluente del fiume Reno. Dominio romano poi anche feudo di Matilde di Canossa, dopo alterne vicende rientrò nei possedimenti bolognesi. Conquistato allo stato pontificio, fu annesso al Regno d'Italia nel 1860. Questa fotografia fu scattata da Luigi Fantini alla fine degli Anni Sessanta. L'edificio documentato si trova presso le mura e risale nella sua forma attuale agli ultimi anni del Quattrocento. Fu la casa paterna di Girolamo Pandolfi de' Medici, uomo politico, mercante e letterato. Nel corso dei secoli ha cambiato più volte proprietario, ma continua ad essere conosciuta come Casa Nanni. L'immagine riproduce una finestra in cotto, rimpicciolita nel secondo decennio del Cinquecento.