Esposizione Italiana dell'Industria e dell'Arte Turistica, Bologna - estate - 1904

60f6db293c12a10007f1580e

Esposizione Italiana dell'Industria e dell'Arte Turistica, Bologna - estate - 1904

Inventario
BRI 01041; BRI da 01840 a BRI 01842
Categoria:

Notizie storico artistiche

Luogo e anno di edizione
Bologna, 1904
Oggetto
Positivo
Forma Specifica dell'Oggetto
litografia policroma, cartolina postale
Orientamento
verticale
Misure immagine (in cm; hxb)
14x9
Indicazione di colore
policromia
Iscrizioni
La firma dell'illustratore è leggibile sul recto, a destra. I numeri che compaiono sulla parte inferiore destra del recto si riferiscono all'esemplare stesso, evidentemente parte di una serie limitata. Sul verso, nel bordo di sinistra in verticale, è leggibile il nome dello stampatore. Il solo esemplare contrassegnato con il n. inv. BRI 01840 è viaggiato verso Meldola. L'unico timbro presente è quello del luogo di destinazione e risale al 12.6.1904.
Fondo/Raggruppamento
Soggetto o iconografia
Esposizione Italiana dell'Industria e dell'Arte Turistica, Bologna - estate - 1904
Bibliografia
1) Antonio Brighetti - Franco Monteverde, "Bologna nelle sue cartoline", Cuneo, L'Arciere, 1986, vol. 1, pag. 42 e copertina; 2) Tiziano Costa, "Un secolo in auto. Bologna a quattro ruote", Bologna, Costa Editore, 2017, pag. 48.
Note
L'illustratore che realizzò il disegno per la cartolina era Marcello Dudovich. Nel 1899 l'artista fu chiamato a Bologna dall'editore Edmondo Chappuis. Durante questo soggiorno, che terminò nel 1905, Dudovich si impose all'attenzione in Italia e all'estero con alcune opere che segnarono il suo periodo migliore. L'occasione celebrata da questa bella immagine era l'Esposizione dell'Industria e dell'Arte Turistica, che si tenne a Bologna nei mesi di maggio e giugno 1904. La manifestazione fu inaugurata da re Vittorio Emanuele III il 28 maggio, alla Montagnola. Nella stessa giornata il sovrano presenziò ad una manifestazione all'Ippodromo Zappoli. L'esposizione fu organizzata dal T.C.I. bolognese e dalla Società del Risveglio Cittadino. Comprendeva un vasto assortimento di materiale inerente all'attività sportiva e turistica, inclusa l'aeronautica, come si poteva leggere sulla tessera di abbonamento. Uno dei padiglioni ospitava anche una mostra di dipinti, tra i cui autori comparivano i bolognesi Luigi Bertelli e Augusto Majani.