Luciano Minguzzi - Processione della Candelora - Bozzetto per la porta del Duomo di Milano

60f6ddcc3c12a10007f1a17b

Luciano Minguzzi - Processione della Candelora - Bozzetto per la porta del Duomo di Milano

N° Inventario
FF 3238-015

Notizie storico artistiche

Data della ripresa
1962 ante
Oggetto
Negativo
Misure immagine (in cm; hxb)
18x24
Indicazione di colore
B/N
Fondo/Raggruppamento
Soggetto o iconografia
Arte - Scultura - Opere d'arte - Scultori - Artisti - Minguzzi, Luciano
Bibliografia
De Micheli Mario (a cura di), Minguzzi Sculture e disegni, Milano, 1992, pp. 33-35; Pirovano Carlo, Minguzzi: sculture, Milano, Skira, 2002; Valsecchi Marco, Luciano Minguzzi, Bologna, Grafis,1975; Frisoni Cinzia (a cura di), Bologna s'industria. La rinascita economica dal secondo dopoguerra agli anni '80 nelle immagini dell'archivio Fototecnica, Santarcangelo di Romagna, 2019.
Note
Luciano Minguzzi (1911-2004) si forma sotto la guida del padre scultore per poi iscriversi all'Accademia di Belle Arti di Bologna seguendo i corsi di incisione di Giorgio Morandi e quelli di scultura di Ercole Drei. Una borsa di studio gli consente di trascorrere periodi di formazione a Londra e a Parigi. Insegnante di plastica alla scuola d’arte P. Selvatico di Padova, dal 1935 iniziò a partecipare alle Quadriennali romane e l’anno successivo, sempre a Roma, si abilitò all'insegnamento del disegno. L’attività didattica, dal 1943, proseguì al liceo artistico di Bologna e, dal 1951, in quello di Milano dove, dal 1956 al 1975, fu titolare della cattedra di scultura all’Accademia di Brera. Alla fine della guerra, nel 1945, a Bologna fondò il gruppo Cronache. Riconosciuto a livello internazionale gli sono state dedicate numerose mostre antologiche. Nel 1996 fu inaugurato il Museo Minguzzi a Milano in cui si conserva un cospicuo numero di schizzi, bozzetti, opere scultoree, pittoriche e grafiche.
Nello schedario manoscritto della ditta Fototecnica il committente della ripresa è Giorgio Balboni, collezionista attivo sul mercato antiquario. Le immagini sono relative ad alcuni bozzetti per la V porta in bronzo del Duomo di Milano: Minguzzi partecipa al concorso nel 1951, entrando nel gruppo dei quattro selezionati per una seconda prova. Nel 1953 insieme a Lucio Fontana è nuovamente selezionato fino al 1958 quando risulterà vincitore e si dedicherà fino al 1965 alla realizzazione delle 12 formelle che costituiscono la porta con episodi della storia del Duomo: nel dettaglio "la processione della Candelora".