Monterenzio, borghetto di Scaruglio: Ca' di Piè, esterno, lato est

60f6d68b3c12a10007f13a68

Monterenzio, borghetto di Scaruglio: Ca' di Piè, esterno, lato est

Notizie storico artistiche

Luogo della ripresa
Monterenzio
Data della ripresa
1970
Oggetto
Positivo
Forma Specifica dell'Oggetto
stampa su carta
Misure immagine (in cm; hxb)
18x24
Misure negativo (in cm; hxb)
lastra 10x15; negativo su pellicola 6x7
Indicazione di colore
b/n
Fondo/Raggruppamento
Soggetto o iconografia
Monterenzio, borghetto di Scaruglio: Cà di Piè, esterno, lato est
Note
Monterenzio si trova nell'Appennino a sud-est di Bologna e il suo territorio copre una vasta area fra la valle dell'Idice e quella del Sillaro. Oggetto dello scatto di Luigi Fantini è il borghetto di Scaruglio, il cui nome sembra derivare dal tardo latino "scarium", diminutivo "scariulum", ovvero piccolo cantiere o scalo. Dal momento che nel ridotto agglomerato è presente un edificio noto come Dogana, l'ipotesi si potrebbe considerare giusta: probabilmente il borgo era un nodo viario per il passaggio delle merci in questa parte di territorio. Pare, infatti, che sia stato il nucleo originario dell'odierno capoluogo. La casa-torre duecentesca di Ca' di Pié, più o meno intatta nelle sue strutture essenziali, costituisce un raro esempio di passaggio fra il "castrum" e l'abitazione ad uso civile. Ha il parametro murario ad "opus quadratum" ed un portale di accesso al primo piano, mentre sono ancora visibili i fori per l'immissione dei palancati per i ponteggi mobili.
La ripresa fu eseguita da Luigi Fantini nel 1970.