Portacenere da tavolo. Cubo 2000b

60e86ba9e3e2f0000732e83b

Portacenere da tavolo. Cubo 2000b

Inventario
M29533b

Notizie storico artistiche

Datazione
Tecnica e supporto
Melammina nera opaca e alluminio anodizzato
Misure (in cm)
8x8x8
Fondo/Raggruppamento
Notizie storico critiche
Bruno Munari
Portacenere da tavolo Cubo 2000b
1957
Versione nera
Concepito come una "scatola" per nascondere la cenere e i mozziconi e favorirne lo spegnimento (per mancanza d'aria). Il portacenere risulta semichiuso da un nastro di alluminio anodizzato opportunamente piegato, che funge da raccoglicenere estraibile, le cui estremità, inclinate verso l'interno, forniscono un appoggio alla sigaretta. Il progetto nasce dall'impiego di un modulo quadrato, che definisce la base del portacenere e cresce in altezza diventando, alternativamente, cubo o parallelepipedo. Il portacenere e la figura geometrica del quadrato si danno come matrice tipologica e costruttiva di una famiglia di oggetti, di cui fanno parte il servizio da scrivania Canarie (1958), e i portacenere-cestino Levanzo (1963) e Lipari (1971). Realizzato in numerose varianti dimensionali e materiche.
2000 (cm 5x5x15h) Prima produzione non ripetuta: trafilato di alluminio verniciato a fuoco antigraffio colore nero, con raccoglicenere di alluminio anodizzato naturale; ottone spazzolato con raccoglicenere di ottone lucido.
2000A /ARG (cm 6x6x6). Trafilato di alluminio verniciato a fuoco antigraffio colore nero, con raccoglicenere di alluminio anodizzato naturale. In produzione fino al 1959. Ottone argentato lucido - ARG- (contenitore e raccoglicenere). Ancora in produzione al 1991.
Dal 1960 di melammina nei colori bianco, nero, rosso e arancio, con raccoglicenere di alluminio anodizzato grigio opaco. Ancora in produzione al 1991.
2000B (cm 8x8x8) Alluminio anodizzato naturale, con raccoglicenere di alluminio anodizzato naturale o nero. In produzione fino al 1959. Dal 1960 di melammina nei colori bianco, nero, rosso e arancio, con raccoglicenere di alluminio anodizzato grigio. Ancora in produzione al 1991. Segnalazione d'onore al Compasso d'oro 1960 per la versione in melammina (cm 6x6x6 e cm 8x8x8).