Sant'Agata Bolognese (BO), via Roma: i portici

60f6db2a3c12a10007f16a0c

Sant'Agata Bolognese (BO), via Roma: i portici

 Genera il pdf
Inventario
BRI / BO PROVINCIA 2294
Categoria:

Notizie storico artistiche

Luogo della ripresa
Sant'Agata Bolognese (BO)
Luogo e anno di edizione
Modena, s.d.
Stampatore
Data della ripresa
Anni Cinquanta sec. XX° (?)
Timbro di spedizione (Luogo e data)
San Giovanni in Persiceto (BO), 16.8.1961
Oggetto
Positivo
Forma Specifica dell'Oggetto
cartolina postale
Orientamento
orizzontale
Misure immagine (in cm; hxb)
10,3x14,7
Indicazione di colore
b/n
Iscrizioni
La cartolina è viaggiata da San Giovanni in Persiceto a Igea Marina. Il timbro di spedizione risale al 16.8.1961.
Fondo/Raggruppamento
Soggetto o iconografia
Sant'Agata Bolognese (BO), via Roma: i portici
Note
Le prime presenze di insediamenti abitativi nel territorio di Sant'Agata Bolognese risalgono all'età del Bronzo (1800 a.C.). Successivamente (agli albori dell'era cristiana), sorse una città chiamata Otesia, municipio dell'Impero romano, che fu poi distrutta dalle truppe di Attila nel V secolo.
Nel 1020 iniziò la costruzione del castello di Sant'Agata Bolognese, l'attuale centro storico, con la torre ora torre campanaria, le due porte fortificate: quella "di sotto" (Porta Otesia), con le carceri, con il ponte levatoio, le mura e la fossa di difesa ora restaurati, e quella "di sopra". La torre venne poi completata nel 1189 sotto il regno dell'imperatore Federico Barbarossa.
Nel Medioevo il territorio fu sempre conteso fra Bologna e Modena e nel corso dei secoli successivi si alternarono la signoria dei Visconti, lo Stato Pontificio, il potere Napoleonico (la prima municipalità risale proprio al 1797) e i governi della Restaurazione fino all'Unità d'Italia. A Sant'Agata Bolognese si trova la sede della prestigiosa Casa automobilistica Lamborghini.