Sasso Marconi - Masso d'arenaria presso la Rupe demolito nel 1904 perchè minacciava rovina

60f6db2a3c12a10007f16d05

Sasso Marconi - Masso d'arenaria presso la Rupe demolito nel 1904 perchè minacciava rovina

Inventario
BRI 01859
Autore:
Categoria:

Notizie storico artistiche

Luogo della ripresa
Sasso Marconi (BO)
Luogo e anno di edizione
Sasso Marconi, s.d.
Data della ripresa
1904 (?)
Timbro di spedizione (Luogo e data)
Praduro e Sasso (BO), 28.7.1908
Oggetto
Positivo
Forma Specifica dell'Oggetto
cartolina postale
Misure immagine (in cm; hxb)
14x9
Indicazione di colore
b/n
Iscrizioni
La cartolina è viaggiata da Sasso a Modena. Il timbro di spedizione risale al 28.7.1908. La scritta esatta che compare sul recto è la seguente: "Appennino Bolognese / SASSO / Masso d'arenaria sovrastante la ferrovia presso / la "Rupe del Sasso" demolito nel 1904 perché / minacciava rovina".
Fondo/Raggruppamento
Soggetto o iconografia
Sasso Marconi - Masso d'arenaria presso la Rupe demolito nel 1904 perchè minacciava rovina
Note
Il territorio di Sasso Marconi occupa la prima zona collinare dell'Appennino bolognese compresa tra la bassa valle del fiume Reno, la porzione inferiore della valle del Setta a sud-est e parte del bacino idrografico del fiume Lavino a ovest. Fino alla prima metà del XX secolo il comune era denominato Praduro e Sasso, per assumere la denominazione di Sasso Bolognese con Regio Decreto del 20 giugno 1935, n. 1386. Nel 1938 assunse l'attuale denominazione di Sasso Marconi, in onore del premio Nobel Guglielmo Marconi. La ripresa risale ovviamente ad una data successiva il 24 giugno 1892, quando franò una "fetta" del Sasso a Praduro. Nel giugno 1895, tre anni dopo la sciagura, si cominciò a tagliare la parte del monte che sporgeva. In questo caso, sono documentati i lavori di riduzione del masso di arenaria che incombeva sulla ferrovia inaugurata nel 1862, che -completata- permise il collegamento tra il Nord ed il Sud d’Italia attraverso gli Appennini.