Scrivania - Produttore Dino Gavina

60f6ddca3c12a10007f17f4f
1
60f6ddca3c12a10007f17f50
2
60f6ddca3c12a10007f17f51
3
60f6ddca3c12a10007f17f4f
60f6ddca3c12a10007f17f50
60f6ddca3c12a10007f17f51

Scrivania - Produttore Dino Gavina

Inventario
FF 1617-145/146/147

Notizie storico artistiche

Data della ripresa
1962 post
Oggetto
Negativo
Materia e tecnica
gelatina bromuro d'argento/ vetro
Misure immagine (in cm; hxb)
24x18
Fondo/Raggruppamento
Soggetto o iconografia
Bologna - Design - Ditta Dino Gavina - Arredamento - Mobili - Mobili da ufficio - Scrivanie
Bibliografia
Pezzella Letizia, Fototecnica Artigiana e Fototecnica Bolognese. Industria, artigianato e commercio nel fondo fotografico del Museo del Patrimonio industriale, in "Scuola officina", n. 2, luglio-dicembre 2007, pp. 4-7; Fondazione scientifica Querini Stampalia, Dino Gavina. Collezioni emblematiche del moderno dal 1950 al 1992, Milano 1992; Vercelloni Virgilio, L'avventura del design: Gavina, Milano, 1987; Atlante Gavina, Mantova 2010, catalogo della mostra: Dino Gavina: lampi di design, tenutasi a Bologna nel 2010;
Note
L'avventura di Dino Gavina comincia nel 1948, con l'apertura di un piccolo laboratorio in Via Castiglione dove comincia a progettare, costruire e vendere al dettaglio poltrone di taglio moderno, derivanti dai contatti con progettisti come Renzo Masetti, Piero Montini, Sandro Monducci, Sergio Cometti. La ditta nasce solo nel 1953, con fabbrica di produzione a San Lazzaro di Savena; a partire dal 1960 l'azienda diventa Gavina Spa con sede a Foligno, fino alla cessione del 1968 alla ditta Knoll e la successiva costituzione della Simon International (con Maria Simoncini). La frequentazione dei maggiori designer, architetti italiani e internazionali e l'introduzione dell'opera d'arte nella produzione di serie come oggetto d'arredo, caratterizzano il percorso di Dino Gavina, una delle figure più influenti nel mondo del design industriale. Le immagini di questa scrivania fanno parte di un servizio in cui è documentato il mobile modulare componibile "Archimede" progettato da Hirozi Fukuoh e prodotto da Gavina nel 1962. Per questo motivo, seppure senza un progettista identificato, collochiamo cronologicamente le riprese (frontale, posteriore e con sedia) dopo il 1962.