Stagno (Camugnano), la Madonna di Chiapporato

60f6d68b3c12a10007f13be2

Stagno (Camugnano), la Madonna di Chiapporato

Notizie storico artistiche

Luogo della ripresa
Stagno (Camugnano)
Oggetto
Positivo
Forma Specifica dell'Oggetto
stampa su carta
Misure immagine (in cm; hxb)
24x18
Misure negativo (in cm; hxb)
lastra 15x10; negativo 7x6
Indicazione di colore
b/n
Fondo/Raggruppamento
Soggetto o iconografia
Stagno (Camugnano), la Madonna di Chiapporato
Note
Stagno si trova ad un'altitudine di 600 metri sul livello del mare. E' un piccolo borgo quattrocentesco arroccato attorno alla chiesa, che fu sede di un potente castello,
centro di feroci lotte fra Pistoia e Bologna. Fino al 1972 Stagno era raggiungibile solo a piedi e ancora oggi rappresenta un esempio unico di architettura appenninica: splendide sono le sue case con i tetti ricoperti da lastre di arenaria, i portali e le finestre, i portichetti, le iscrizioni sulle pietre. Allo stesso modo, Chiapporato è costituito da un gruppo di case addossate le une alle altre, databili fra il XVII ed il XIX secolo, abbarbicate al monte Calvi e raggiungibili solamente a piedi. Chiapporato è -a sua volta- un esempio unico di come un tempo l'architettura fosse in perfetta armonia con l'ambiente. Anche qui si possono trovare incredibili intrecci di tetti, caratteristiche viuzze, forni, scritte sulle pietre. Purtroppo, attualmente, il borgo è del tutto disabitato e versa in uno stato di totale degrado. Chi scrive non è riuscita a collocare esattamente l'immagine sacra fotografata da Luigi Fantini. La ripresa è stata fatta all'aperto (si intravvede il manto erboso) e la targa risulta in mano ad una persona: non si tratta dunque di una tavoletta votiva in ceramica murata in un'edicola, come spesso succede, né di immagine sacra all'interno di una cappella. Pare piuttosto di essere di fronte ad una esecuzione devozionale "mobile" in terracotta collocata in una sorta di custodia in legno, con sportello in vetro trasparente.